[Lucca] LUCCA – Mercato del Carmine: prosegue con un nuovo intervento il recupero

da
Advertising

Lucca –

 

Prosegue l’opera della Giunta Tambellini per il pieno recupero del Mercato del Carmine, uno dei simboli della città. La giunta Tambellini questa mattina ha approvato il progetto esecutivo che metterà in sicurezza sismica l’ala est del chiostro, per un importo complessivo di 1.112.210 euro. L’inizio dei lavori, una volta esaurito l’iter per la procedura di gara, è previsto per il mese di maggio.

 

I lavori non si fermano qui. Infatti è in corso la gara per l’affidamento dell’opera del miglioramento sismico della chiesa che prevedono il rifacimento dei solai, del tetto e la realizzazione di contrafforti in acciaio. Gli interventi ammontano a 1.054.302 euro e dovrebbero iniziare nel mese di aprile, una volta espletate le procedure per l’affidamento.
Con questi altri due interventi che partiranno a breve, sono in tutto cinque le operazioni, dedicate al Mercato del Carmine promosse della Giunta Tambellini e realizzate con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

“Il Mercato del Carmine è un simbolo della nostra città che per troppo tempo rimasto abbandonato a se stesso – commenta il sindaco Alessandro Tambellini – Dal 2014 abbiamo dato avvio ad una serie di interventi utili a ridare una forte identità al Mercato in linea con quello che ha rappresentato in passato. Il legame della cittadinanza con questo luogo ci ha spinto a preservarne i caratteri, cercando al contempo gettare le basi per favorire lo sviluppo di diverse attività, nella convinzione che solo attraverso l’uso corretto e compatibile delle strutture sia possibile promuovere una conservazione duratura e sostenibile. Il Mercato – aggiunge il sindaco –  sarà nel prossimo futuro il centro di una direttrice che da S.Frediano, attraverserà l’anfiteatro e giungerà a Palazzo Guinigi al quale si potrà accedere anche da piazza del Carmine ”.

“Altri due interventi stanno per partire per migliorare e recuperare il Mercato del Carmine – spiega l’assessore all’Edilizia Pubblica Francesca Pierotti – Passo dopo passo l’obiettivo da raggiungere è quello di far rinascere un’importante area mercatale, con la conseguente riqualificazione di una parte di Lucca dimenticata da troppo tempo. I lavori al Carmine giungono a seguito di altri tre lotti di interventi che, complessivamente, hanno gettato le basi per proseguire nell’intento di dare nuova vita a quest’area”

L’amministrazione Tambellini si è impegnata dal 2014 a recuperare il mercato del Carmine  con il primo intervento (167 mila euro, di cui 20 mila del Comune di Lucca), realizzato tra il 2014 e il 2015, con cui è stata sostituita la copertura del chiostro, originariamente in eternit, con lastre di rame. In questo contesto sono stati eseguiti anche i lavori di consolidamento della struttura in acciaio risalente al 1932.

E’ stata successivamente realizzata la copertura del terrazzo-ballatoio posto a fianco della copertura del chiostro, intervento che è stato realizzato con strutture in acciaio e copertura in rame con posizionamento anche di un lucernario lungo la linea del colmo; contemporaneamente è stata effettuata la rimozione delle tamponature degli archi in vetro cemento e al rinforzo degli archi che si affacciano sul chiostro (interventi per 500 mila euro).

Il terzo intervento ha riguardato la messa in sicurezza del campanile (importo 39 mila euro) che si presentava in condizioni estremamente fatiscenti con pericolo anche di cedimenti.

Con gli altri due importanti interventi in programma prosegue così il restauro del Mercato del Carmine.

Fonte Verde Azzurro

Advertising