PORCARI I ladri entrano ma il vicino di casa li fa scappare – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

PORCARI. «Mia madre è scioccata. E’ il quarto furto che subisce negli ultimi anni»: le parole di Paola Da Valle sono un mix tra rabbia e preoccupazione, lo sfogo di una figlia dopo che la mamma ha subito l’ennesima incursione dei ladri nella sua abitazione in via Torre. Per fortuna è stato solo un tentativo, perché i malviventi, dopo avere rotto il vetro della finestra e forzato gli infissi, sono sì riusciti a entrare nella stanza mettendola a soqquadro, ma hanno avuto poco tempo a disposizione per rovistare nei cassetti.

Disturbati dall’arrivo di un vicino sono scappati a mani vuote, facendo perdere le proprie tracce nei campi. Ma resta lo spavento, la sensazione di non sentirsi più sicuri tra le propria mura di casa. Un’altra incursione accaduta in pieno giorno. I ladri infatti hanno agito domenica mattina: erano circa le 11,30 quando l’anziana era uscita per fare una commissione.

«Molto probabilmente si sono arrampicati e hanno sfondato la finestra riuscendo a entrare nella prima stanza – racconta la figlia Paola – ma fortunatamente stavolta non hanno portato via nulla, i ladri sono scappati quando hanno visto un vicino che si era fermato con l’auto dopo avere sentito rumori sospetti, e anche mia madre stava rientrando a casa in quel momento».

Il tentativo di furto non ha lasciato il segno dal punto di vista economico (se non il costo per riparare il vetro della finestra), ma sotto l’aspetto psicologico. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Una costante degli ultimi episodi è che i ladri, sempre più sfrontati, agiscono anche in pieno giorno e senza scrupoli.

A un’anziana, residente in via del Carrara a Gragnano (sul territorio capannorese), hanno rubato persino la busta della spesa, oltre ai gioielli che custodiva nell’abitazione. Qualche giorno fa era accaduto a Montecarlo dove una banda di ladri ha fatto visita all’azienda agricola di Gino “Fuso” Carmignani portando via salumi, formaggi ed una medaglia di valore. Una raffica di furti che non ha risparmiato appunto anche Porcari.

Intanto in città si riaccende il dibattito sulla necessità di una caserma dei carabinieri, come sottolineato dal vicesindaco Fornaciari. Un’ipotesi allo studio dell’amministrazione

per ospitare la sede dell’Arma è quella dell’ex immobile della stazione ferroviaria. Da tempo il Comune ha chiesto la disponibilità ad Rfi di poterlo prendere in gestione e riqualificarlo con una nuova destinazione. Una di queste è, appunto, quella di una caserma dei carabinieri.

Fonte: Il Tirreno

Advertising