[REGIONE LIGURIA] Sanità: su San Martino vicepresidente Viale replica a Pd, “se ritengono che umanizzazione dei luoghi sia scelt…

da
Advertising

Genova. “Evidentemente gli esponenti del Partito Democratico hanno perso del tutto il contatto con la realtà: la verità è che, prima del nostro intervento, un cittadino arrivato al Pronto Soccorso del San Martino non sapeva dove andare o a chi chiedere informazioni o, ancora, dove recarsi per essere visitato. Noi siamo stati costretti a ripartire anche dall’accoglienza e dalla cartellonistica: di questi problemi, nei dieci anni in cui hanno governato questa regione, non si erano mai accorti. Forse perché in casi di emergenza hanno sempre qualcuno che li accompagna…”. Così la vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Sonia Viale replica ai consiglieri Paita, Ferrando e Lunardon.

“Concentrati sui massimi sistemi e – loro sì – agli incarichi, gli esponenti del Pd – prosegue la vicepresidente Viale – non hanno mai pensato alla necessità di rendere il Pronto Soccorso del San Martino un luogo a misura dei pazienti e dei loro familiari, in cui la persona, in difficoltà fisica ed emotiva, non si senta spersa ma sia invece accolta, assistita e accompagnata grazie alla presenza di operatrici specializzate e dedicate all’accoglienza, alle sale d’attesa con monitor aggiornati in tempo reale sulle visite e ai percorsi cromatici che guidano gli utenti in modo chiaro e semplice. Se per il Pd questa è “solo” una scelta “d’immagine” significa – conclude l’assessore Viale – che ha perso completamente – e forse irrimediabilmente – il contatto con la realtà”.

Fonte: Regione Liguria

Advertising