MODENA – Alla Galleria Civica inaugurano due nuove mostre

da
Advertising

Sabato 25 marzo alle 18.00 nelle sale di Palazzo Santa Margherita, in corso Canalgrande 103, inaugurazione di due nuove mostre, entrambe a ingresso gratuito.

All’interno della Sala grande della Galleria Civica, è visitabile la personale di Stefano Arienti dal titolo “Antipolvere”, a cura di Daniele De Luigi e Serena Goldoni. L’esposizione copre 25 anni di attività di uno dei più noti e riconosciuti artisti italiani a livello internazionale, approfondendo in particolare l’originalità del suo modo di intendere la pratica del disegno e del suo approccio nei confronti di stili, tecniche e modelli.

Il titolo della mostra, “Antipolvere”, si riferisce non solo al materiale – il telo antipolvere da ponteggio utilizzato in diversi dei lavori esposti – ma anche alla modalità di guardare al passato senza giudicarlo “polveroso”, rivisitandolo e rinnovandolo in continuazione senza alcun senso di soggezione o distanza. Questo atteggiamento riguarda il concetto di immagine nel suo complesso. Come afferma l’artista “viviamo in una specie di dittatura degli oggetti e di conseguenza delle immagini, e potrebbe sembrare che esse debbano solo essere consumate; invece possiamo tranquillamente entrare all’interno di esse, produrne di nuove e farle vivere diversamente, rendendole indipendenti dal passato ma anche da noi stessi”. Tra le opere selezionate, due inediti realizzati nel 2017 con i quali Stefano Arienti propone un’interpretazione personale in chiave contemporanea della tradizione artistica italiana.

Stefano Arienti ha realizzato un’opera inedita dedicata espressamente a Modena grazie alla collaborazione con la Galleria Estense.
Arienti ha voluto confrontarsi con l’altarolo di El Greco (1567), uno dei capolavori conservati nel museo modenese, rendendo così omaggio alla modernità del maestro tardo rinascimentale. L’opera di Arienti “Paesaggio (veduta del Monte Sinai)”, che vediamo in mostra, è una riproduzione in scala maggiore su carta da pacchi di un paesaggio presente nel retro dell’altarolo, dunque situato una posizione non immediatamente visibile. L’artista conosceva il trittico dai libri, e lo ha potuto vedere per la prima volta dal vero in occasione della preparazione della sua personale alla Civica di Modena.

La mostra “Antipolvere” rimarrà esposta fino al 16 luglio 2017 ed è visitabile da mercoledì a venerdì dalle 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 19.30; sabato, domenica e festivi a orario continuato dalle 10.30 alle 19.30. Lunedì e martedì chiuso.
Per saperne di più: www.galleriacivicadimodena.it

 

Sempre sabato 25 marzo, ma allestita nelle Sale superiori di Palazzo Santa Margherita, apre al pubblico  la mostra “Alfabeta 1979-1988. Prove d’artista nella collezione della Galleria Civica di Modena”, visitabile gratuitamente fino al 7 maggio 2017.

L’esposizione a cura di Francesca Mora, realizzata anche grazie alla collaborazione di Fondazione Mudima Milano, è dedicata alle 66 Prove d’artista realizzate da 49 autori per la rivista di informazione culturale “Alfabeta” tra il 1983 e il 1988.
Il nucleo di opere su carta (composto da disegni, collage, grafiche e fotografie), tra i primi a entrare a far parte della collezione della Galleria Civica sul finire degli anni Ottanta, in seguito alla chiusura del mensile, si presenta come un prezioso spaccato di un fenomeno culturale mosso dallo spirito della neoavanguardia. Pubblicata a Milano dal 1979 al 1988, dal comitato di redazione composto da Nanni Balestrini, Maria Corti, Gino Di Maggio, Umberto Eco, Francesco Leonetti, Antonio Porta, Pier Aldo Rovatti, Gianni Sassi, Mario Spinella e Paolo Volponi, “Alfabeta” era espressione di un gruppo di intellettuali diversi per formazione e interessi, accomunati dall’attiva partecipazione al discorso culturale, sociale e politico degli anni ‘60 e ‘70, poi uniti nella riflessione sul come poter svolgere il proprio ruolo nella società “ideologicamente confusa” dei primi anni Ottanta.
In mostra, oltre ai disegni pubblicati, saranno esposte anche le Prove inedite, insieme a video-testimonianze di alcuni dei protagonisti di quel momento e a numeri della rivista consultabili in formato digitale.
La mostra “Alfabeta 1979-1988. Prove d’artista nella collezione della Galleria Civica di Modena” si visita gratuitamente fino al 7 maggio 2017 da mercoledì a venerdì dalle 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 19.30; sabato, domenica e festivi a orario continuato dalle 10.30 alle 19.30. Lunedì e martedì chiuso.
Per saperne di più: www.galleriacivicadimodena.it

 

Entrambe le mostre sono organizzate e prodotte dalla Galleria Civica con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

Advertising