[REGIONE UMBRIA] TRASPORTI: “CHIEDERE A TRENITALIA NUOVI SERVIZI FERROVIARI COME MISURE COMPENSATIVE DOPO IL SISMA” – NOTA DI R…

da
Advertising

Il consigliere regionale Claudio Ricci (Rp) sollecita la Regione a “chiedere a Trenitalia nuovi servizi ferroviari come misure compensative dopo il sisma”. Per Ricci servono “18 convogli in più per il TPL, far fermare il Freccia Bianca a Spoleto e istituire un Freccia Rossa Terni, Perugia, Milano”.

 

(Acs) Perugia, 23 marzo 2017 – “La Regione deve chiedere, con molta incisività, a Trenitalia e al Ministero per le Infrastrutture e Trasporti l’ampliamento dei servizi ferroviari in Umbria come misure compensative dopo il sisma per il rilancio delle attività economiche”. È quanto dichiara il consigliere regionale Claudio Ricci (Rp) annunciando che parteciperà “sabato prossimo a Spoleto all’iniziativa promossa dai viaggiatori e pendolari”.

Per Ricci sono “tre le richieste prioritarie: almeno 18 convogli ferroviari in più, come emerge dal Piano regionale dei Trasporti, per il Trasporto pubblico locale, servizi generali e per i pendolari; far fermare il treno Freccia Bianca a Spoleto e in altri luoghi della regione, visto che ora rallenta soltanto, ma non si ferma; trasformare il treno ‘Tacito’, da Terni, in Freccia Rossa con itinerario Terni, Spoleto, Foligno, Assisi, Perugia (connessione aeroporto), Terontola, Arezzo (ingresso in Alta Velocità), Firenze, Bologna e Milano Centrale”. RED/dmb

Fonte: Regione Umbria

Advertising