LIVORNO Primo Piano – Evento di lancio del progetto partecipativo “Condomini per quartieri eco-solidali”

da
Advertising

Livorno –


Nella foto da sinistra: Laura Albertini, Irene Genovese, Stella Sorgente, Moreno Toigo

Martedì 28 marzo (ore 14.30) al Museo di Storia Naturale

Evento di lancio del progetto partecipativo “Condomini per quartieri eco-solidali”

Ospiti della giornata Cristiano Bottone e Andrea Degl’Innocenti, entrambi presidenti nazionali di movimenti per la rinascita di una rete di relazioni solidali

Livorno, 24 marzo 2017 – Martedì prossimo 28 Marzo al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roma) si terrà a partire dalle ore 14.30 l’evento di lancio del progetto “Quartieri Uniti Eco-solidali”.
Il progetto partecipativo, che vede partner il Comune di Livorno, prevede in questa fase la costituzione di tavoli di lavoro dove cittadini coinvolti nel progetto potranno entrare nelle vesti di “agenti del cambiamento” con proposte e confronti diretti.
Allargando lo sguardo al di là dei confini cittadini e cercando ispirazione e consigli da realtà significative del panorama nazionale ed internazionale, saranno ospiti della giornata i presidenti di due movimenti conosciuti a livello nazionale : Cristiano Bottone, Presidente di Transition Town Italia ( il movimento Transition Town è nato nel 2003 in Inghilterra e dal 2008 si è diffuso anche in Italia per facilitare la rinascita della rete di relazioni solidali che creano ed arricchiscono le comunità locali e promuovono la riduzione del consumo energetico) e Andrea degl’Innocenti, giornalista e Presidente di “L’Italia che cambia”.
Entrambi porteranno le loro esperienze ed offriranno spunti di riflessione ai presenti per avviare un dibattito sulla costituzione di una rete di Quartieri Ecosolidali.

“ Livorno sta portando avanti progetti partecipativi importanti che investono a più livelli la comunità – sostiene la vicesindaco Stella Sorgente. “Progetti che riguardano la salute, la sicurezza ambientale, la eco-solidarietà, e che vedono nei cittadini livornesi i principali attori di proposte e suggerimenti per un cambiamento dal basso”. “ In questo quadro partecipativo in fermento – aggiunge la vicesindaco – ben vengano dunque, come in questo caso, anche esperienze che travalicano i nostri confini cittadini e che ci possono aiutare a definire insieme un piano strategico per un cambiamento in città a più livelli”.

La giornata di martedì 28 marzo che porta il titolo “Cambiamo Livorno Insieme. La transizione verso una città eco-solidale” , dopo una serie di interventi , vedrà i cittadini riunirsi in tavoli di discussione, condotti con la tecnica partecipativa del “world café”, dove proveranno a immaginare la Livorno del futuro, come la vorrebbero e cosa potrebbero fare per contribuire a costruirla.
I tavoli discuteranno alcuni dei temi chiave del progetto: ambiente e qualità urbana. Sarà richiesta anche una partecipazione attiva dei presenti alla compilazione di una scheda dati, per avviare la mappatura delle proprie realtà ecosolidali già presenti a Livorno; primo passo questo per sviluppare azioni sinergiche e concrete di ulteriore “transizione” e per creare la Rete dei Quartieri Eco-Solidali.

Programma della giornata:

PRIMA PARTE (plenaria)
h. 14.30: Saluti e intervento del Comune di Livorno
h. 14.40: Intervento di Antonio Floridia– Regione Toscana “Come possono le Istituzioni facilitare i movimenti spontanei dei cittadini?”
h. 14.50: Presentazione del progetto “Condomini per quartieri ecosolidali”e degli operatori volontari di quartiere Team Quartieri Uniti Eco Solidali
h. 15.00: Cristiano Bottone“Transition Towns”, riflessioni a dieci anni dalla nascita. Transition Livorno-sogno o realtà possibile?”
h. 15.30: Andrea degl’Innocenti“Dall’Italia che Cambia a Livorno che Cambia: raccontare, mappare e mettere in rete un territorio in fermento”
h. 16.00: Domande e discussione con il pubblico
h. 16.30: Transizione in azione: presentazione di alcune iniziative di cittadini livornesi attivi

SECONDA PARTE (world café)
h. 17.00: Tavoli di discussione (world café)
h. 18.45: Restituzione del lavoro dei tavoli di discussione
h. 19.30: Conclusione della giornata

Advertising