[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Cultura: manifestazioni espositive, approvata la graduatoria dei progetti triennali

da
Advertising


Trieste, 24 marzo – È stata pubblicata oggi sul sito istituzionale della Regione Friuli Venezia Giulia la graduatoria relativa al finanziamento annuale per progetti triennali concernenti le manifestazioni espositive. L’importo stanziato per l’anno 2017 è pari a 380.000 euro e i soggetti ammessi al finanziamento sono l’Associazione Culturale Comitato San Floriano di Illegio, Trieste Contemporanea, il Comune di San Vito al Tagliamento, il Comune di Monfalcone, il Circolo Culturale Il Faro, Triennale Europea dell’Incisione, l’IRPAC_Istituto Regionale di Promozione e Animazione Culturale.

Una selezione basata, come ha detto l’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti, sui principi di meritocrazia e trasparenza, ma anche sull’innovazione normativa “che garantisce ai richiedenti la totalità del finanziamento in forma anticipata, con l’obiettivo ultimo di sostenere eventi di qualità per attrarre pubblico e creare indotto economico per il territorio”.

L’assessore ha poi sottolineato i concetti che sostengono la legge 16 del 2014. Una norma che in materia di Cultura, per quel che riguarda la concessione dei contributi, ha introdotto, oltre ai criteri di trasparenza e merito, anche nuovi parametri di valutazione dei progetti come l’innovazione, il riconoscimento della storicità e la capacità di promozione.

“Questo capitolo di contributi triennali – ha affermato Torrenti – ha avuto dei criteri di selezione molto esigenti. Ne sono emerse realtà consolidate che operano sull’intero territorio regionale e che comprendono diverse espressioni artistiche: dall’arte contemporanea a quella tradizionale di connotazione religiosa e storica, dalla fotografia all’incisione”.

L’assessore, su un piano più generale, ha poi ricordato il primato a livello nazionale del Friuli Venezia Giulia per i fondi destinati alla Cultura. “In proporzione rispetto al numero di abitanti – ha spiegato Torrenti – siamo la Regione che eroga più risorse in questo settore; e quello sulla Cultura, in termini di futuro, rappresenta non una spesa, ma un investimento che guarda al consolidamento e alla diffusione della conoscenza: quella che permette a una società di essere aperta, inclusiva e libera”.

Infine, l’assessore ha messo l’accento sul fatto che, per le realtà culturali ammesse al finanziamento triennale, costituisce un vero valore aggiunto poter contare sull’erogazione del contributo in forma anticipata.

ARC/GG/ppd

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising