[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Autonomie locali: Panontin, quota di perequazione per 100 milioni di euro ai Comuni

da
Advertising


Trieste, 24 marzo – Le Amministrazioni comunali riceveranno la quota di perequazione relativa al Fondo transitorio comunale – e pari a poco più di 100 milioni di euro – in modo proporzionale rispetto a quanto già ricevuto nel 2016. Lo ha deciso la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell’assessore alle Autonomie locali Paolo Panontin, approvando in via definitiva la delibera di modifica al Regolamento per la determinazione dei criteri e delle modalità di assegnazione del Fondo. Sull’argomento, nei giorni scorsi, era stato coinvolto anche il Consiglio delle Autonomie Locali (CAL), il quale aveva dato il proprio assenso con i voti favorevoli di tutti 14 i suoi componenti.

Il metodo della quota perequativa è stato a suo tempo stabilito per assicurare omogeneità dei trasferimenti ai Comuni, sulla base di criteri oggettivi che tengano in considerazione parametri quali, ad esempio, la densità della popolazione e la presenza di popolazione anziana e di fasce disagiate. L’applicazione allo stanziamento del 2017 dei medesimi criteri definiti con il Regolamento per il 2016 porta allo stesso risultato che si ottiene ripartendo lo stanziamento di quest’anno in proporzione all’assegnazione effettuata a titolo di perequazione nell’anno precedente. La quota che sarà distribuita nel 2017 dalla Regione ai Comuni è pari a 100.666.440,5 euro.

Ora che la Giunta ha approvato la delibera in via definitiva, farà seguito il relativo decreto del presidente della Regione che verrà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione (BUR).

ARC/AL/ppd

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising