Firenze Consiglio Comunale 27 marzo 2017 / le tariffe Tari 2017

da
Advertising

Utenze domestiche e non domestiche, due sole rate con scadenza 30 giugno e 30 novembre. Si presenta secondo queste caratteristiche l’articolazione 2017 della Tari, tassa gestita in proprio dal Comune di Arezzo dal 2016 tramite l’ufficio tributi e grazie a una precisa scelta in tal senso della Giunta Ghinelli. Dunque, non tarderanno molto gli inviti di pagamento relativi al primo semestre dell’anno. Ma calcolati secondo quali tariffe?

Lo ha spiegato l’assessore al bilancio Alberto Merelli presentando la relativa delibera in Consiglio Comunale: “le tariffe Tari si costruiscono a partire dal totale dei costi del servizio di gestione dei rifiuti. Quest’anno possiamo registrare una diminuzione del monte costi totale, sceso da 17.326.729 a 16.968.255 euro anche grazie alla scelta della Giunta Ghinelli di utilizzare l’indennità di disagio ambientale a detrazione della tariffa. Quindi, circa 350.000 euro in meno, il 2,1% di risparmio medio per gli utenti. Inoltre sono stati assoggettati a tassazione ulteriori 120.000 metri quadrati di superfici e pertanto un 2% in più rispetto ai 6 milioni già computati. Conseguentemente, il dato vero è che per nessuna tipologia di utenze ci sarà un aumento della Tari nel corso del 2017 ma addirittura una riduzione media che, sommati i vari fattori, si assesterà intorno al 3,5%. Sicuramente un risultato importante che dimostra la convinzione con cui operiamo per ridurre la pressione fiscale complessiva”.

 

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising