[REGIONE EMILIA ROMAGNA] Studenti ribaltati: meglio guidare con le cinture di sicurezza, sempre. Oltre 200 ragazzi al "Track Crash…

da
Advertising

Prima tappa a Bologna per il tour organizzato dall’Osservatorio per l’Educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna con l’Ufficio scolastico regionale

In sintesi

Prove pratiche per vedere cosa succede in caso di incidente senza cinture di sicurezza anche a bassissima velocità, per capire cosa accade se un’auto si ribalta con persone a bordo e come si fa ad uscire dall’abitacolo se si è a testa in giù.

E’ il tour, organizzato dall’Osservatorio per l’Educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna insieme l’Ufficio scolastico regionale. Dopo la prima tappa a Bologna, incontri a Modena, Reggio Emilia e Parma.

Il VIDEO delle simulazioni.

24.03.2017

2Prove pratiche di sicurezza stradale. In oltre 200 studenti hanno preso parte a Bologna alle simulazioni del tour “Track Crash Test simulation”, promosso dall’Osservatorio per l’Educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna d’intesa con l’Ufficio scolastico regionale per far conoscere ai ragazzi l’importanza di una guida intelligente e dell’uso delle cinture di sicurezza nelle automobili.

Sono potuti salire nel grande tir di 12 metri allestito all’interno con una piccola auto per testare di persona che cosa si prova se il proprio mezzo si ribalta mentre si è alla guida o nel sedile accanto. Oppure per vedere cosa accade se si fa un incidente in auto, anche a piccolissima velocità, senza indossare la cintura di sicurezza.

I ragazzi che hanno preso parte alle simulazioni erano di tre scuole superiori di Bologna: i licei Copernico e Sabin e l’Istituto Aldini-Valeriani.

Nei prossimi giorni il “Track Crash Test simulation” farà tappa di nuovo a Bologna l’1 aprile, a Modena il 4 aprile, a Reggio Emilia il 5 aprile e a Parma il 6 aprile.

Archivio news

Pubblicato il
24/03/2017


ultima modifica
27/03/2017

4




Fonte: Regione Emilia Romagna

Advertising