[REGIONE UMBRIA] OMOFOBIA: “IMPEGNI DELLA PRESIDENTE MARINI A ROMA E DELLA CONSIGLIERA CASCIARI A STRASBURGO HANNO FATTO VENIR …

da
Advertising

(Acs) Perugia, 28 marzo 2017 – “Sono stati impegni istituzionali a determinare la mancanza del numero legale in Aula quest’oggi per la discussione della legge anti omofobia, quello improvviso della presidente Marini a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Gentiloni e della consigliera Carla Casciari a Strasburgo”: lo affermano Gianfranco Chiacchieroni, capogruppo del Partito democratico a Palazzo Cesaroni, e Giacomo Leonelli, segretario e consigliere regionale Pd.

“La legge per promuovere la cultura della non discriminazione delle persone sulla base del loro orientamento sessuale e della loro identità di genere, di cui siamo cofirmatari insieme al consigliere Solinas – proseguono Leonelli e Chiacchieroni –, una delle prime proposte che abbiamo avanzato in questa legislatura, ha comunque fatto un primo passo in Aula, proprio grazie allo svolgimento della relazione di maggioranza”.

“Nella seduta convocata per il prossimo 4 aprile – concludono Chiacchieroni e Leonelli – contiamo di proseguire la discussione e di addivenire all’approvazione di questa importante legge che l’Umbria attende da anni, per favorire e supportare una coscienza collettiva che rifiuti l’omofobia, agendo lungo le fondamentali linee dell’istruzione, dalla formazione professionale e dell’integrazione sociale”. RED/pg

Fonte: Regione Umbria

Advertising