[REGIONE UMBRIA] QUESTION TIME (2): “MANCATO RILASCIO NULLA OSTA PREVISTO DA PSR PER MIGLIORAMENTO AZIENDALE” – ROMETTI (SER) I…

da
Advertising

(Acs) Perugia, 28 marzo 2017 –  Il consigliere regionale Silvano Rometti (SeR) nella sua interrogazione discussa nella seduta odierna dell’Assemblea legislativa dedicata al Question time ha chiesto che la Giunta regionale “chiarisca le cause del mancato rilascio del nulla osta di concessione del sostegno relativo agli interventi previsti dal Piano di sviluppo rurale per gli investimenti legati al miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle aziende agricole”.

Rometti ha spiegato che “nel luglio 2016 è stata approvata la graduatoria di ammissibilità delle domande di sostegno per la concessione degli aiuti previsti dal Psr per l’Umbria 2014/2020. La scadenza prevista dal bando per il rilascio del nulla osta di concessione del sostegno è stata posticipata per consentire il controllo delle domande, ma ad oggi la situazione non risulta essersi sbloccata. Autocertificazione, ma documentazione incompleta, da luglio 2016  le aziende aspettano di avere il via libera e realizzare gli investimenti”. 

L’assessore all’agricoltura Fernanda Cecchini ha risposto che “l’Umbria è stata la prima regione a livello nazionale a aprire i bandi per le misure relative agli investimenti e questo ha significato che mentre già da febbraio i nostri Uffici rilasciano i nullaosta, le altre Regioni aprono i bandi, questo tanto per inquadrare a livello nazionale a che punto siamo. Il fatto che noi siamo stati i primi a livello nazionale ad aprire nel 2015 i bandi ha significato che Agea nazionale non aveva pronti i sistemi per poter accogliere le relative domande e la conseguenza è che noi le abbiamo fatte presentare nei sistemi regionali che poi hanno dovuto subire il trasferimento nei sistemi nazionali. Quindi si deve arrivare alla graduatoria sulla base dei punteggi che le singole aziende si attribuiscono aderendo ai criteri dello sviluppo rurale. Successivamente, perché si possa rilasciare il nullaosta, c’è l’istruttoria da parte degli uffici della Regione che mano a mano verificano dove c’è bisogno di chiarire meglio, dove c’è bisogno di ulteriori informazioni, e di norma non sono poche. Ad ogni modo, svolto tale lavoro, gli uffici hanno fatto la determina per rilasciare 108 nulla osta e messo in campo oltre 50 milioni di euro e, nelle prossime settimane, porteremo in Giunta lo scorrimento di queste tre graduatorie per ulteriori 30 milioni di euro”.

Nella replica conclusiva, il consigliere Rometti si è dichiarato “soddisfatto, a fronte della constatazione che le cose stanno andando avanti in modo coerente”. PG/

Fonte: Regione Umbria

Advertising