Firenze Turismo congressuale, compagnia americana organizza convegno a Firenze

da
Advertising

Per incentivare lo sviluppo del turismo congressuale nella nostra città, incrementare i flussi turistici di alto livello di spesa e favorire il comparto turistico e tutto il tessuto economico, l’amministrazione comunale ha accolto la proposta avanzata dalla Central Holidays per l’associazione World System Builder (Wbs), della quale fanno parte le più note compagnie assicurative e finanziarie del mondo. L’evento si svolgerà al piazzale Michelangelo, dove sono previste due serate riservate ai partecipanti l’ 8 e il 15 aprile e quattro eventi culturali della rassegna Piazzale SoundSet aperti invece a tutta la città nei giorni compresi fra il 10 e il 13 aprile. La delibera dell’assessora al turismo, congressi, marketing territoriale e attrazione di investimenti Anna Paola Concia è stata approvata oggi in giunta e prevede, in cambio del pagamento del canone previsto di occupazione di suolo pubblico (Cosap), che possano svolgersi al piazzale Michelangelo sia i due eventi privati che i quattro eventi culturali aperti alla cittadinanza e ai turisti. Il piazzale rimarrà sempre accessibile ai fiorentini e ai turisti. Fra le prescrizioni fatte dal Comune c’è infatti quella che prevede che il camminamento intorno al terrazzo del piazzale rimanga sempre aperto anche durante lo svolgimento degli eventi privati, e che l’area pedonale della piazza rimanga sempre aperta e fruibile ad eccezione delle due serate, come fruibile resterà il parcheggio. “Grazie a questo evento che il tour operator americano specializzato in viaggi dagli Stati Uniti verso l’Europa ha organizzato in città – ha detto l’assessora Anna Paola Concia – arriveranno a Firenze fra i 4mila e i 5mila partecipanti. Ci impegniamo così ad attrarre i grandi congressi internazionali, i grandi eventi aziendali e quelli del settore Mice (Meeting, Incentives, Convention e Exhibitions) con l’obiettivo di allungare sempre di più la permanenza dei turisti in città, puntando sul turismo di qualità e contribuendo allo sviluppo economico da esso indotto” ha concluso Concia.

Questo evento, arrivato a Firenze grazie all’azione coordinata di Convention & Visitors Bureau, partner del Comune anche nelle iniziative di promozione della destinazione Firenze quale location ideale per l’organizzazione di eventi incentive e congressuali, avrà un notevole indotto. Sono state infatti prenotate 1200 camere in vari hotel a quattro stelle della città, con una previsione di spesa fra alberghi, pranzi e shopping stimato in circa 4 milioni di euro nei sei giorni di permanenza. Per l’occupazione delle aree richieste inoltre gli organizzatori pagheranno al Comune la somma complessiva di 325mila euro, oltre alla tassa di soggiorno (stimata in circa 46mila euro) e i ticket dei bus turistici (circa 20mila euro). Grazie alla rassegna Piazzale SoundSet inoltre ci saranno anche quattro serate culturali e artistiche aperte ai fiorentini offerte da Central Holidays. (sp)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising