LIVORNO Primo Piano – La fotografia di Enrico Genovesi come reportage sociale: arriva “Temporary home”

da
Advertising

Livorno –


Temporary home - Enrico Genovesi

Inaugurazione sabato 1 aprile (ore 17.30) Sala degli Archi della Fortezza Nuova

La fotografia di Enrico Genovesi come reportage sociale: arriva “Temporary home”

La nuova mostra del Tavolo della Fotografia

Livorno, 29 marzo 2017  – La nuova mostra del Tavolo della Fotografia del Comune di Livorno si intitola “Temporary home” di Enrico Genovesi e sarà inaugurata alla Sala degli Archi della Fortezza Nuova sabato 1 aprile, alle ore 17.30, alla presenza dell’assessore al Sociale e alla Casa Ina Dhimgjini e dell’assessore alla Cultura Francesco Belais. Sarà presente l’artista.

La nuova esposizione che rientra nel progetto “Di Terra e di Mare. Livorno in Fotografia” è stata ideata e curata dal coordinatore del Tavolo della Fotografia, Alessandro Paron, ed è costituita da immagini tratte da un reportage di una realtà labronica del 2013: tra luglio e settembre Enrico Genovesi ha scattato fotografie raccontando storie di persone che in quel momento si trovavano nella condizione di aver dovuto lasciare la loro abitazione.
Concepire la fotografia come un potente strumento di riflessione, ecco quello che ha realizzato Genovesi. Immagini di persone che sono finite in centri di accoglienza o in strutture dismesse e occupate, scatti della quotidianità, di piccoli gesti, di oggetti stipati in un angolo, di mobili di fortuna e di letti con lenzuola spaiate. Il progetto è stato sviluppato appunto nel 2013 dopo che il Ministero degli Interni pubblicò la situazione degli sfratti in Italia con riferimento all’anno 2011, dove Livorno risultava negativamente prima in Italia nel rapporto sfratti/famiglie con il dato 1/170. Oggi le cose sono cambiate.

Da segnalare che a mostra di Enrico Genovesi è stata ospitata in prestigiose sedi: al piano nobile della Reggia di Colorno, al Palazzo degli Scalzi MAM’S di Sassoferrato e al Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena. Ecco che sbarca a Livorno, città di origine del progetto, in un momento in cui tante delle realtà a suo tempo trattate hanno visto un importante sviluppo in positivo.

“Le fotografie di questa mostra non solo rappresentano una “denuncia” di situazioni antecedenti che negli anni vedevano molti nuclei familiari in condizioni di precarietà, bensì rappresentano anche un’evoluzione del percorso in quanto molti di essi sono già beneficiari di soluzioni migliorative o stanno per perseguirle grazie all’impegno costante dell’amministrazione comunale che su questo fronte è sempre attiva,” -dichiara l’assessore Ina Dhimgjini- “Perciò non potevamo che concedere il patrocinio a questa iniziativa che racchiude quindi in sé un duplice senso: l’immagine che fotografa un momento, ma soprattutto la riflessione e la curiosità di scoprire cosa è avvenuto dopo. Un modo anche per il settore casa di “uscire fuori” dal consuetudinario modo di lavorare e di far conoscere con la realtà dei fatti tutto il lavoro che viene svolto quotidianamente, in un contesto generale tra l’altro ove a livello nazione i problemi legati alla emergenza abitativa sono sempre molteplici.”

L’esposizione farà da cornice anche all’incontro di martedì 11 aprile, alle ore 18: il fotografo Enrico Genovesi con l’assessore Ina Dhimgjini, i funzionari di CASALP e l’Ufficio Casa del Comune di Livorno incontreranno due delle famiglie protagoniste del progetto.

Chi è Enrico Genovesi
Nato nel 1962, vive a Cecina (LI) e fotografa dal 1984 dedicandosi prevalentemente al reportage a sfondo sociale su storie italiane. Negli anni ottiene numerosi premi e riconoscimenti e le sue opere vengono esposte in Italia e all’estero. La FIAF gli attribuisce l’onorificenza di AFI nel 1995 e di IFI nel 2008. Nel 2006 si aggiudica il “Premio Marco Bastianelli” con il libro “Equal – Ingresso al lavoro” e pubblica il suo sesto libro, “Femina Rea – Penitenziario Sezione Femminile”, che nel 2007 circola attraverso le Gallerie FNAC italiane. Nel 2008 collabora con Banca Popolare Etica e, con una propria immagine, è protagonista della campagna stampa del prodotto “Conto EnergEtico”. Nel 2009 esce “l’Opera del Banco Alimentare” per conto della Fondazione Banco Alimentare Onlus di Milano.
Nel 2011 con “Spettacolo Nostalgia” si aggiudica il “Roberto del Carlo – Lucca Photo Contest” ed è in mostra al Lucca Photo Fest. Nel 2012 pubblica il libro “Acqua Village”, vincitore assoluto del FIOF Book Prize 2013, ed è nominato “Autore dell’Anno” dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche da cui la monografia “About – Straordinario Quotidiano”. In seno al progetto nazionale FIAF “Tanti per Tutti”, nel 2016 arriva il suo decimo libro “Obiettivo Volontario – Viaggio nel mondo delle associazioni” realizzato per CESVOT, Centro Servizi Volontariato Toscana. Molte sue fotografie sono state pubblicate su vari magazine e molti suoi lavori sono stati editati per conto di enti pubblici: Ministero della Giustizia, Asl, partenariati con la Comunità Europea. Sue immagini sono state distribuite dall’Agenzia Grazia Neri; successivamente è stato rappresentato da Emblema photoagency. Nel 2016 gli viene attribuito il riconoscimento di “Maestro della Fotografia Italiana” MFI dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.
www.enricogenovesi.it

La mostra, ad ingresso gratuito, sarà visitabile fino al 22 aprile, con i seguenti orari: giovedì e venerdì dalle 16 alle 19. Sabato e domenica dalle 11 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30.

Info: Comune Livorno Ufficio Cultura, Spettacolo e Rapporti con l’Università e Ricerca 0586.820521/523 cultura@comune.livorno.it

 

Advertising