[ GROSSETO ] – Gestione del ciclo dei rifiuti, approvato il Piano economico finanziario

da
Advertising


Venerdì, 31/03/17 18:48

Gestione del ciclo dei rifiuti, approvato il Piano economico finanziario


 

Via libera dal Consiglio comunale. Il nuovo Pef prevede un risparmio di oltre 1 milione di euro.

Il Consiglio comunale di Grosseto ha approvato il Piano economico finanziario per la gestione del ciclo dei rifiuti. “Si tratta di un documento fondamentale che offre il quadro dei costi, dettagliati, a carico del Comune per quanto riguarda tutta la gestione del ciclo dei rifiuti – spiega l’assessore all’Ambiente, Simona Petrucci -; un documento fondamentale dal quale si determinano le tariffe della Tari, che i cittadini privati e le attività economiche troveranno in bolletta”. Il Comune quest’anno dovrà versare circa 19 milioni e 200mila euro per spazzamento, raccolta e tutti gli altri servizi di gestione, a fronte di circa 20 milioni e 350mila euro pagati lo scorso anno. “Da un’attenta analisi dei costi che vanno poi a determinare la Tari siamo riusciti ad abbattere la spesa (che grava sulle tasche dei cittadini) di oltre 1 milione di euro – ha proseguito l’assessore Petrucci -, con evidenti vantaggi per tutta la collettività, pur lasciando inalterato, anzi migliorando la qualità del servizio”. Il lavoro svolto dall’ufficio Ambiente per diminuire la pressione fiscale è stato quello di esaminare nel dettaglio ogni singolo costo, che costituisce il Piano economico finanziario. In particolare in questa prima fase l’ufficio si è mosso soprattutto per rivedere parte dei costi propri dell’Ente e relativi alla gestione dell’ex discarica delle Strillaie, alla gestione dei rifiuti in area demaniale e al recupero delle indennità di disagio ambientale (indennità legata al fatto di avere sul territorio impianti di trattamento). A questi interventi ne stanno già facendo seguito altri per progetti mirati a ottimizzare il servizio sia da un punto di vista dell’efficienza sia da un punto di vista economico (il nuovo progetto di spazzamento e il nuovo progetto di raccolta dei rifiuti).



Fonte: Comune di Grosseto

Advertising