[Lucca] MULTE AGLI STRANIERI INCASSO RECORD A LUCCA

da
Advertising

Lucca –

MULTE AGLI STRANIERI INCASSO RECORD A LUCCA

Sulle sanzioni alle persone straniere il Comando della Polizia municipale risponde al comitato Vcs

 

Il Comando della Polizia municipale risponde al comitato Vivere il centro storico in relazione alle sanzioni effettuate nei confronti di persone straniere.

download

“Innanzitutto durante il periodo 2012/2013/2014/2015 sono state elevate sanzioni agli stranieri per 9.314.879,92 euro – si precisa dal Comando di piazzale San Donato – quindi circa un milione di euro in meno rispetto a quanto riportato dal comitato Vivere il Centro Storico: ad oggi le sanzioni incassate riferite agli anni 2012/2013/2014/2015 ammontano a  6.924.162,09 euro, pari ad una percentuale del 74,33%, decisamente superiore al 27,92% riportato dal comitato.

L’incasso delle sanzioni all’estero ha dei tempi più lunghi rispetto a quelli previsti per l’Italia. L’articolo 201 del Codice della Strada prevede per i residenti all’estero che la notifica sia effettuata entro 360 giorni dall’accertamento dell’infrazione. Dal contesto di questo articolo si può desumere che nel caso in cui lo straniero sia alla guida di un’auto noleggiata, possono passare anche più di 360 giorni, se il verbale è notificato entro i 90 giorni previsti per la notifica interna alla ditta di autonoleggio, la quale fornirà poi l’identità del conducente residente all’estero. Una volta notificata la sanzione allo straniero, quest’ultimo ha ulteriori 60 giorni di tempo per effettuare il pagamento, può anche decidere di non pagare e di presentare ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto, rimettendosi alla decisione dell’autorità. Se non paga e non presenta ricorso si attiva l’ingiunzione fiscale”.

 

“L’accordo tra il Comune di Lucca e la ditta appaltatrice del servizio di gestione e invio sanzioni all’estero – aggiunge il Comando della Polizia municipale – prevede che la ditta riceva un aggio e il rimborso delle spese di notifica solo sulle sanzioni pagate. Tradotto, la ditta o riesce a rintracciare il trasgressore e l’obbligato all’estero o ci rimette le spese di notifica e di procedura che ha anticipato e che il Comune rimborsa solo se la sanzione viene pagata.

Infine, è vero che nel 2016 le multe effettuate hanno quasi sfiorato quota 100.000 per oltre sette milioni di euro di incassi potenziali, ma è anche vero che a chiusura 2016 sono rientrati circa 3.000.000 di euro e non 2.200.000 euro. Ragionare per anno è di per sé limitativo e non tiene conto di tutte quelle sanzioni elevate a novembre e dicembre 2016 che il cittadino italiano pagherà per forza di cose nel primo trimestre del 2017, mentre il cittadino straniero a fine 2017 o inizio 2018. E le pagherà dopo tutto questo tempo non perchè il Comando di Lucca sia inefficiente, ma perchè la legge glielo consente”.

Fonte Verde Azzurro

Advertising
Advertisements