[REGIONE EMILIA ROMAGNA] Il presidente Bonaccini a Sissa Trecasali (Pr). Dalla Regione investimenti per oltre 2,5 milioni

da
Advertising

Inaugurata la scuola primaria di Trecasali, visita al Porto turistico di Torricella, alla Rocca dei Terzi e al Ponte del Diavolo

archivio Agenzia informazione e comunicazione Regione Emilia-RomagnaL’attenzione al territorio. Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, è stato oggi a Sissa Trecasali, in provincia di Parma, dove insieme al sindaco del Comune nato dalla fusione di Sissa e Trecasali, Nicola Bernardi, ha inaugurato la nuova scuola primaria di Trecasali, antisismica e all’avanguardia, visitato il Porto turistico di Torricella, nella golena del Po e riportato alla navigabilità grazie anche all’impegno della Regione, ed effettuato sopralluoghi alla Rocca dei Terzi a Sissa e al ‘Ponte del Diavolo’ sul fiume Taro, in località Gramignazzo

Un nuovo complesso solastico e interventi di ristrutturazione e infrastrutturali che hanno comportato finora investimenti regionali per oltre 2,5 milioni di euro: 250 mila euro per la nuova scuola di Trecasali, 90mila euro per le opere di dragaggio al Porto turistico di Torricella, 1,150 milioni per la messa in sicurezza e miglioramento sismico della Rocca dei Terzi e 1,1 milioni per un primo consolidamento del Ponte del Diavolo.

La nuova scuola primaria di Trecasali
L’edificio, che può ospitare fino a 140 studenti, è stato costruito con tecnologie innovative, con pareti portanti in legno, così da garantire un’ottima risposta sismica ed elevato isolamento termico. L’intervento, costato 830 mila euro, è stato finanziato dalla Regione con 250 mila euro, dal Comune di Sissa Tre Casali con 420mila euro e dalla Fondazione Cariparma.

archivio Agenzia informazione e comunicazione Regione Emilia-RomagnaIl Porto turistico di Torricella
La visita del presidente della Giunta regionale è proseguita al Porto turistico di Torricella, nella golena del Po. Le opere di dragaggio hanno ripristinato le condizioni di navigabilità all’interno di uno dei due porti fluviali dell’Emilia-Romagna – l’altro è quello di Boretto, nel reggiano – consentendo ora l’accesso delle barche tutto l’anno e non soltanto nei periodi di piena del fiume. Il progetto è stato finanziato dalla Regione con 90 mila euro, dal Comune di Sissa Trecasali con oltre 32 mila euro e con 20 mila euro stanziati dalla società che ha in gestione il Porto turistico. I lavori hanno riguardato la metà dell’intero percorso ed è stata già avanzata alla Regione la richiesta di un ulteriore stralcio per il completamento dell’opera.

La Rocca dei Terzi di Sissa
Un’altra importante tappa nella visita di Bonaccini è stata quella alla Rocca dei Terzi, danneggiata dal punto di vista strutturale anche a seguito degli eventi sismici del 2008 e del 2012, quando era sede del Municipio di Sissa , prima della fusione con il Comune di Tre Casali. Nel 2014, grazie a 150 mila euro di fondi regionali è stato possibile realizzare l’intervento di messa in sicurezza e miglioramento sismico delle sole strutture del Torrione della Rocca. Oggi, grazie a 1 milione di euro previsti nell’ambito del Piano regionale per i danni del sisma 2008 nelle province di Parma, Reggio Emilia e Modena, sarà possibile completare ulteriori lavori di riparazione e miglioramento sismico del complesso.

Il Ponte del Diavolo a Gramignazzo
L’ultimo cantiere visitato è stato quello del “Ponte del Diavolo” sul fiume Taro, in località Gramignazzo. A seguito di un cedimento dei piloni nel 2014, il ponte è stato consolidato grazie a uno stanziamento della Regione di 1 milione e 100 mila euro e aperto a senso unico alternato. Per completare i lavori anche sul secondo pilone occorre un ulteriore stralcio per un finanziamento richiesto alla Regione di 1,4 milioni di euro.

Fonte: Regione Emilia Romagna

Advertising
Advertisements