Firenze '18esimo a Palazzo’, 200 neo diciottenni ricevuti nel salone dei Cinquecento dal sindaco Nardella, dall’assessore Vannucci e dal consigliere Guccione

da
Advertising

Duecento neo diciottenni nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio per festeggiare il raggiungimento della maggiore età insieme al sindaco Dario Nardella, all’assessore alle Politiche giovanili Andrea Vannucci e al consigliere speciale del sindaco per le politiche giovanili Cosimo Guccione. È il primo appuntamento del 2017 con la cerimonia ‘18esimo a Palazzo’ dedicata ai giovani che hanno compiuto il 18esimo anno nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2017. Nell’occasione un ragazzo albanese, Rolando, e una ragazza marocchina, Asmaa, hanno ricevuto la cittadinanza italiana. A condurre la cerimonia è stato Lorenzo Baglioni; presente ACF Fiorentina con Giancarlo Antognoni e due ragazzi della Primavera maschile e femminile, Alessio Militari e Julia Cona. La società Viola ha omaggiato tutti i ragazzi con due biglietti per assistere a una partita della Fiorentina allo stadio Franchi.

“E’ uno dei momenti più belli del mestiere di sindaco – ha detto Nardella – Vedere i ragazzi che entrano dalla porta di ingresso della società raggiungendo la maggiore età è sempre una grande emozione. L’idea di festeggiare questo traguardo in Palazzo Vecchio sta registrando sempre maggiore successo. Quest’anno abbiamo voluto legarla anche al mondo dello sport con la collaborazione della Fiorentina, un altro modo per testimoniare quanto sia bello e importante partecipare alla vita della società e mettere in pratica i valori della Costituzione”.

“Un’occasione davvero speciale che parte dalla volontà di creare un punto di incontro in carne e ossa – ha detto l’assessore Vannucci – Un modo per guardarsi in faccia in un momento in cui ci sono modi più semplici di comunicare, ma forse meno veri per partecipare. Un momento che abbiamo voluto legare al mondo dello sport, linguaggio trasversale e universale per far comunicare persone di tutto il mondo e costruire comunità. Lo abbiamo fatto insieme alla Fiorentina, elemento portante della nostra comunità e identità cittadina”.

“Ancora una volta i giovani chiamati a partecipare hanno aderito e risposto nel migliore dei modi – ha detto Guccione – Un appuntamento che quest’anno si è arricchito e che vogliamo portare avanti per costruire insieme ai giovani il futuro della nostra città”.

Durante la festa, che si è svolta in forma solenne con la presenza del Gonfalone e delle chiarine, sono stati letti dai ragazzi quattro articoli della Costituzione, mentre un responsabile di Mus.e ha spiegato le meraviglie di Palazzo Vecchio. Al termine i neo 18enni hanno potuto visitare gratuitamente il percorso museale di Palazzo Vecchio, compresa la Torre di Arnolfo. (sc)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising
Advertisements