[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Riserva Miramare: ricco programma 2017 per scuole, turismo, ricerca

da
Advertising


Trieste, 5 aprile – “Il programma di eventi dell’Area Marina Protetta di Miramare unisce didattica, turismo, ricerca per valorizzare la diversità della nostra regione esaltata in luoghi come questo, che è l’emblema della ricchezza del nostro mare Alto Adriatico e della sua complessità marina”. Così l’assessore regionale alle Infrastrutture e al territorio del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro ha presentato oggi il corposo calendario di eventi divulgativi e scientifici programmati dall’Area Marina Protetta (AMP) di Miramare per il 2017, grazie al contributo di 70.000 euro di cui la Regione si è fatta interamente carico, a seguito del passaggio di competenze dalla Provincia di Trieste.

“La Regione – ha sottolineato Santoro – diventa partner della Riserva riconosciuta a livello nazionale e inserita nel sistema delle aree protette regionali, per la grande attenzione posta alla pluralità dei paesaggi regionali. La costa è un tema centrale del Piano Paesaggistico Regionale (PPR), di cui l’area di Miramare sarà partner con iniziative specifiche”. Il direttore dell’AMP di Miramare Maurizio Spoto ha ribadito come oggi inizi “una nuova stagione proficua di attività. L’area protetta, gestita dal WWF Italia, conduce da sempre attività educative e scientifiche oltre i confini del tratto di mare tutelato e la nuova collaborazione rafforzerà ancor più tale ruolo per valorizzare tutto il comprensorio di 100 chilometri di costa dagli ambienti carsici, fino alle lagune”.

“Ambienti – ha aggiunto Spoto – spesso non fruiti nella maniera corretta. Cercheremo di far emergere ciò che sta sotto il mare, aprendo una finestra su tutto l’ambito marino e costiero”. Il primo evento è la due giorni di convegno e workshop tecnico La Natura: una bella storia, da raccontare sul campo e nei centri visite, in programma il 7 e l’8 aprile 2017 a Trieste, organizzata con il patrocinio dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche (AIGAE), del network delle Aree protette costiere e marine del Mar Adriatico (Adriapan) e dell’Associazione Italiana Direttori Aree Protette (AIDAP) con PromoTurismoFVG. La partecipazione ai due eventi offre crediti formativi alle guide AIGAE e agli insegnanti.

Una parte degli eventi è rivolta ai bambini dai 3 ai 6 anni con Piccoli incontri con la Biodiversità, 15 appuntamenti speciali dedicati alla conoscenza della biodiversità adriatica. Gli Aperitivi scientifici in riva al mare, sono destinati invece a un pubblico adulto, per conversare sulla rete di relazioni tra habitat, specie animali e vegetali, marine e costiere e le attività antropiche; in programma anche uscite di sea watching in barca nell’ambito delle campagne di monitoraggio sulla fauna marina della riserva e del Golfo di Trieste tra Muggia e Lignano.

Corposa la proposta scientifica per le scuole, che nell’autunno 2017 interesserà una trentina di classi del territorio regionale, per 800 studenti, con il progetto Coste e spiagge del Friuli Venezia Giulia: come la terra incontra il mare, focalizzato sul paesaggio costiero di Duino. Gli insegnanti e le scuole interessati possono rivolgersi alla segreteria didattica dell’AMP telefonando (040 224147- interno 3) o inviando una mail (info@riservamarinamiramare.it) per informazioni e iscrizioni.

Grazie al supporto della Regione FVG l’area marina protetta di Miramare potrà dare continuità a due campagne di ricerca scientifica e monitoraggio su specie target per la Riserva, in particolare le tartarughe marine, i cetacei, il Marangone dal ciuffo e la Pinna nobilis. Le ricerche, della durata di un anno, saranno condotte in collaborazione con ARPA FVG, con le Capitanerie di Porto e con la Protezione civile di Grado.

ARC/Com/EP

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising
Advertisements