Firenze Servizio civile: record per il Comune di Arezzo, dal 13 aprile entrano in servizio 40 volontari

da
Advertising

I progetti di servizio civile regionale del Comune di Arezzo sono finanziati dalla Regione Toscana nell’ambito del programma operativo del Fondo sociale europeo. Sono 6 e prevedono la presa in servizio da giovedì 13 aprile di 40 volontari. “Un numero che rappresenta un vero e proprio record per il Comune di Arezzo che mai ha avuto un gruppo così significativo di volontari di servizio civile che entrano nella propria organizzazione tutti assieme” ha spiegato l’assessore Lucia Tanti.

Nel dettaglio: il progetto 1 riguarda lo “sviluppo della cultura e del turismo della città di Arezzo attraverso l’uso di nuove forme di comunicazione”. A questo sono stati assegnati 4 volontari,  2 all’ufficio cultura, 2 all’ufficio turismo. Il progetto 2: “Arezzo comune pilota in ANPR (anagrafe nazionale popolazione residente), verso il cittadino digitale” e in questo ambito saranno coinvolti 8 civilisti all’ufficio servizi demografici e statistica. Il progetto 3: seconda fase del “progetto pedagogico 0-6 e la promozione dell’attenzione alla persona a sostegno dell’inclusività (child – centred pedagogy)” impegnerà 10 volontari all’ufficio servizi educativi, scuola, famiglia e tutela dei minori. Progetto 4: “AIO, Accompagna, Informa e Orienta”, saranno 6 i volontari all’ufficio servizi sociali e politiche di coesione. Progetto 5: “I giovani e lo sport al servizio della città” vedrà coinvolti 8 volontari all’ufficio sport e politiche giovanili. Progetto 6: “Insieme per un commercio sostenibile. Produttori, commercianti, consumatori e volontari per costruire rapporti corretti e una efficace comunicazione” interesserà 4 volontari che opereranno all’ufficio Suap e attività economiche.

I 40 volontari sono giovani che hanno età compresa tra i 18 e i 29 anni, sono regolarmente residenti in Italia e sono inoccupati, inattivi e disoccupati. I progetti hanno durata di 8 mesi, dal 13 aprile al 12 dicembre. I volontari percepiranno un assegno mensile pari a 433,80 euro che sarà interamente pagato dalla Regione Toscana.

“Ben 40 giovani di questo territorio, grazie al servizio civile regionale, avranno quindi l’opportunità di vivere un’esperienza formativa significativa, qualificante e spendibile nel corso della vita lavorativa, oltre ad assicurarsi una sia pur minima autonomia economica. Ma non solo: grazie al lavoro dell’assessorato alle politiche giovanili e dei funzionari molti settori strategici dell’amministrazione potranno fare conto su forze giovani e intelligenti per realizzare i tanti progetti che la Giunta Ghinelli ha in cantiere. Si configura una forte alleanza tra il personale e questi ragazzi nell’interesse di Arezzo e nella prospettiva di una loro crescita professionale” conclude l’assessore Lucia Tanti.

 

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising
Advertisements