[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Cultura: Torrenti, da maggio formazione operatori biblioteche

da
Advertising

Trieste, 10 apr – “Oltre a essere prevista dalla legge, la
formazione degli operatori museali è un obbligo nei confronti di
un pubblico sempre più esigente e competente, soprattutto nella
nostra regione dove si legge tanto e ci sono moltissime
biblioteche”.

Lo ha affermato oggi a Gorizia l’assessore alla Cultura del
Friuli Venezia Giulia, Gianni Torrenti, intervenendo alla
presentazione del corso di formazione per operatori delle
biblioteche pubbliche del Friuli Venezia Giulia.

“Per offrire un servizio di qualità – ha evidenziato Torrenti,
rivolgendosi ad oltre 50 bibliotecari – sono necessari una
formazione continua e la specializzazione degli operatori che va
garantita investendo sulla loro professionalizzazione. Anche i
volontari devono sapere offrire una risposta adeguata in un
settore in continua evoluzione poiché l’avanzare della tecnologia
fa nascere nuove esigenze”.

“Le buone pratiche – ha aggiunto l’assessore – vanno messe a
disposizione per fare crescere tutti e assumere una piena
consapevolezza del proprio ruolo e delle rispettive funzioni.
Questi corsi – ha concluso – ottengono una forte risposta proprio
in ragione del bisogno di formazione richiesto”.

Rita Auriemma, direttrice del servizio Catalogazione, formazione
e ricerca dell’Erpac al quale è affidata la formazione, ha
precisato che si tratta del primo di tre corsi di formazione
dedicato al comparto culturale del FVG come prevede la legge 23
del 2015 sui beni culturali. “È uno strumento – ha spiegato -
finalmente adeguato per l’orientamento contributivo, il sostegno
alle iniziative progettuali, per la programmazione e il raccordo
efficiente con l’attività di promozione turistica riguardo al
sistema museale regionale”.

Il corso, organizzato dall’Ente regionale per il patrimonio
culturale della Regione Fvg (Erpac) in collaborazione con la
sezione regionale dell’Associazione italiana biblioteche, si
svolgerà da maggio a novembre e vedrà l’alternanza di lezioni
teoriche ad attività di approfondimento sulla piattaforma Aib con
verifiche finali e certificazione delle competenze acquisite.

ARC/COM/fc

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising
Advertisements