[REGIONE PIEMONTE] Riunione della Giunta regionale

da
Advertising

Sviluppo urbano, calendario venatorio e scuola dell’infanzia sono stati i principali argomenti esaminati il 10 aprile mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Sviluppo urbano. Come proposto dall’assessora Giuseppina De Santis, si avvia l’attuazione della misura del Fondo europeo di sviluppo regionale relativa allo sviluppo urbano sostenibile, che sostiene con una dotazione finanziaria di 48,2 milioni di euro azioni integrate destinate a tutti i capoluoghi di provincia del Piemonte tranne Torino (che già fruisce del programma operativo nazionale per le Città metropolitane). Per raggiungere l’obiettivo di rendere queste città maggiormente innovative, efficienti e competitive, si interverrà per l’evoluzione dell’accesso alle tecnologie dell’informazione, la gestione intelligente dell’energia e l’uso delle fonti rinnovabili negli edifici pubblici, il miglioramento delle condizioni di offerta e fruizione del patrimonio culturale. La delibera stabilisce in particolare le procedure tecniche ed amministrative che porteranno alla valutazione e selezione dei progetti presentati dalle sette città capoluogo.

Caccia. Il calendario venatorio 2017-2018 proposto dall’assessore Giorgio Ferrero stabilisce, come ogni anno le specie interessate ed i relativi periodi di caccia, le caratteristiche dei fucili utilizzabili, la composizione del carniere giornaliero e stagionale, gli orari di inizio e termine della giornata venatoria. Contiene anche le istruzioni operative per le aziende faunistico-venatorie e agri-turistiche-venatorie, il rilascio del tesserino regionale, l’addestramento dei cani. Il testo completo sarà pubblicato nei prossimi giorni sul sito della Regione.

Scuola dell’infanzia. Una delibera presentata dall’assessora Gianna Pentenero indica ai Comuni le modalità ed i termini di presentazione delle richieste di nuove sezioni di scuola dell’infanzia statale. I criteri prevedono che: nella scuola in cui si vuole attivare la nuova sezione ci sia una lista di attesa di almeno 18 alunni, esclusi i bambini nati fra il 1.1.2015 e il 20.4.2015; l’edificio e i locali che ospiteranno la nuova sezione siano disponibili l’1.9.2017 e rispettino le condizioni di igiene, sicurezza, salubrità e risparmio energetico previsti dalla normativa vigente. Le richieste devono essere presentate entro il 12.5.2017 e l’individuazione del numero di sezioni da attivare avverrà con delibera regionale entro il 10.8.2017. L’autorizzazione della Regione non comporta l’automatica attivazione delle stesse, che sarà effettuata dall’Ufficio scolastico regionale sulla base delle risorse umane disponibili.

La Giunta ha inoltre approvato:
– su proposta del presidente Sergio Chiamparino, l’adesione della Regione Piemonte ad un programma europeo sull’incentivazione della mobilità sostenibile a livello locale;
– su proposta dell’assessore Augusto Ferrari, la nomina di Ambrogio Garzino e Marco Santi a presidente e vicepresidente dell’Agenzia territoriale per la casa Piemonte Sud;
– su proposta dell’assessore Antonio Saitta, il recepimento dell’accordo con le organizzazioni sindacali sul lavoro precario e le politiche assunzionali nel sistema sanitario piemontese siglato il 10 marzo scorso, e la ricostituzione del comitato tecnico-scientifico per la lotta alle zanzare ed altri insetti possibili vettori di malattie infettive.

Author Gianni Gennaro Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising
Advertisements