[ REGIONE TOSCANA ] Rossi a Grandi Molini: “Comportamento irresponsabile”

da
Advertising

FIRENZE – “Nel caso delle aziende che stanno dietro al marchio Grandi Molini siamo di fronte ad un comportamento irresponsabile. Spero vivamente che la notte porti consiglio e che domani si presentino al tavolo che abbiamo convocato con un atteggiamento improntato al dialogo, abbandonando quello di chiusura preventiva fin qui palesato”.

Il presidente della Regione, Enrico Rossi esprime il suo vivo disappunto e la sua ferma condanna nei confronti dei proprietari del marchio Grandi Molini, le aziende GMI e PromoLog che, più volte sollecitate a trovare una positiva composizione della vertenza, hanno invece formalizzato la loro decisione di non accettare la proposta di accordo formulata dalla Regione.

La proposta regionale prevedeva l’utilizzo della cassa integrazione straordinaria, prevista per le aree a crisi complessa, a fronte della disponibilità dei lavoratori e dei sindacati a ridurre gli organici. I proprietari hanno invece fatto presente che intendono procedere a diciassette licenziamenti. 

Fino a questo momento non è stata accettata la richiesta di incontro avanzata dal presidente Rossi. Che aggiunge: “E’ gravissimo che la proprietà abbia formalizzato il suo rifiuto della proposta che abbiamo formulato, proprio alla vigilia dell’incontro che abbiamo organizzato. Questo comportamento al limite della provocazione rischia di creare a Livorno una fortissima tensione sociale”.

“Eppure nessun imprenditore – conclude Enrico Rossi – dovrebbe smarrire la strada della ragionevolezza, soprattutto quando di fronte ha organizzazioni sindacali e lavoratori disponibili al confronto e a ricercare, anche a costo di sacrifici, il miglior equilibrio tra le ragioni dell’economia e quelle del lavoro”.    

In ogni caso il consigliere per il lavoro, Gianfranco Simoncini domani mattina incontrerà a Firenze i rappresentanti delle organizzazioni sindacali del settore.

Fonte: Regione Toscana

Advertising
Advertisements