[ GROSSETO ] – “Educazione al risparmio: il ruolo dell'inflazione nel lungo periodo”

da
Advertising


Giovedì, 20/04/17 12:56

“Educazione al risparmio: il ruolo dell’inflazione nel lungo periodo”


 

Domani (venerdì 21 aprile) – ore 10 – Polo universitario (via Ginori 43). Giornate del diritto e dell’economia.

“Educazione al risparmio: il ruolo dell’inflazione nel lungo periodo”, questo il titolo dell’incontro nell’ambito delle Giornate del diritto e dell’economia, promosse da Comune di Grosseto, liceo economico sociale Rosmini, Polo universitario grossetano, Banca Tema e Provincia di Grosseto. Il nuovo appuntamento è in programma domani (venerdì 21 aprile) alle 10 al Polo universitario in via Ginori 43. Introduce Valter Vincio, presidente di Banca Tema Terre etrusche e di Maremma Credito Cooperativo; interviene Cristiano Iacopozzi, docente di Asset allocation all’università di Siena. Al termine interverranno gli studenti. L’iniziativa è stata organizzata con lo scopo di promuovere nella scuola italiana la cultura economica e offrire conoscenze più approfondite sulla società contemporanea, in un rapporto costante con l’università e le istituzioni.
– Il primo Rapporto OCSE-PISA 2012 sulle competenze finanziarie dei giovani evidenzia che i quindicenni italiani hanno un’alfabetizzazione finanziaria inferiore a quella dei coetanei degli altri Paesi OCSE. Oltre uno studente su cinque non raggiunge un livello “di base” di competenze, quello necessario ad applicare le conoscenze e i concetti finanziari comuni e prendere decisioni finanziarie in ambiti che sono direttamente rilevanti per il soggetto. In Italia, lo studio dell’economia è riservato in via esclusiva a chi intraprende un percorso formativo specifico, sia esso alle scuole superiori o all’università. Ben più utile, probabilmente indispensabile, sarebbe un’alfabetizzazione economica di massa. L’ignoranza finanziaria, infatti, ha evidenti ripercussioni negative non soltanto sulla vita e sul benessere dei singoli, ma sull’efficienza dell’intero sistema economico, tanto che l’alfabetizzazione finanziaria delle nuove generazioni è indicata da molti come una assoluta priorità. Ed è la scuola che dovrebbe occuparsene, insieme alle istituzioni, che hanno il dovere civico di formare cittadini in grado di decifrare e affrontare con strumenti adeguati le nuove questioni sollevate dai veloci mutamenti del quadro economico e sociale mondiale ed europeo. La collaborazione tra il Comune di Grosseto, la Provincia, il il liceo economico sociale Rosmini, il Polo universitario grossetano e Banca Tema ha reso possibile la realizzazione di un progetto innovativo e articolato che si propone di formare i cittadini per vincere le sfide del presente.



Fonte: Comune di Grosseto

Advertising