[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Salute: intesa Fvg-Ist. Sup. sanità per ricerche su rischi ambientali

da
Advertising


Prima attività l’impatto della Ferriera sulla popolazione



Roma, 19 aprile – La presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, e il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss), Gualtiero Ricciardi, hanno firmato oggi a Roma un accordo finalizzato a elaborare un programma congiunto di ricerca, che si pone l’obiettivo di valutare le eventuali conseguenze sullo stato di salute dei cittadini a causa di esposizioni ad inquinanti di varia natura, in particolari aree soggette a maggiore pressione ambientale.

“Un passo in avanti importante che coniuga ambiente, salute e lavoro”, lo ha definito la presidente Serracchiani, la quale, ribadendo che la sigla dell’intesa è il risultato del conseguimento di un obiettivo programmatico dell’Amministrazione regionale, ha sottolineato l’affidabilità e l’autorevolezza dell’Iss quale ente terzo in grado di offrire ogni tipo di garanzia sul piano scientifico e istituzionale. L’intesa, che nasce dalla costante attenzione dell’Amministrazione per la tutela dell’ambiente e per la salvaguardia della salute, si svilupperà attraverso una serie di articolati interventi, il primo dei quali riguarderà l’impatto sulla popolazione residente legato alla presenza dell’impianto siderurgico nel rione di Servola, a Trieste.

“Il possibile legame tra esposizioni ambientali e danni per la salute rappresenta una preoccupazione costante dell’Amministrazione regionale”, ha sottolineato la presidente Serracchiani. Da qui “la ferma volontà di sviluppare, assieme all’Iss, in un’ottica di prevenzione, un innovativo sistema di sorveglianza, che, nel determinare la pericolosità dell’esposizione a contaminanti, consenta di intervenire tempestivamente, laddove necessario, per mitigarne gli effetti, regolare e programmare lo sviluppo”.

“Avevamo promesso – ha aggiunto Serracchiani concludendo – che lo stabilimento di Servola poteva continuare a produrre a patto di non inquinare e di vedere applicata una costante attenzione per la salute di lavoratori e dei cittadini. Ora, con questo accordo, ritengo che stiamo andando verso quella direzione, grazie al valore della valutazione indipendente e trasparente assicurata dall’Istituto superiore di sanità. ARC/GG/PPD

 


 

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising