[Lucca] LUCCA – Bilancio di fine mandato, assessore Pierotti: “Risanato il trasporto pubblico locale, 9 milioni nell’edilizia scolastica”

da
Advertising

Lucca –

LUCCA – Bilancio di fine mandato, assessore Pierotti: “Risanato il trasporto pubblico locale, 9 milioni nell’edilizia scolastica”

 

Risanato il trasporto pubblico locale, investiti 9 milioni di euro nell’edilizia scolastica e portati a termine gli interventi indicati dai cittadini nel percorso dei lavori pubblici partecipati. Trasporto, scuola e opere pubbliche, tre voci strategiche dell’amministrazione Tambellini, per le quali sono stati conseguiti notevoli risultati. A tracciare il bilancio di fine mandato è l’assessore Francesca Pierotti.

“Due giorni dopo il nostro insediamento – spiega – ci fu presentato uno scenario da lacrime e sangue riguardo al trasporto pubblico locale. Cinque anni fa l’azienda Clap si trovava in condizioni pietose al limite del fallimento: presentava un indebitamento consolidato (3 milioni di euro) di 9 volte superiore al patrimonio netto e un servizio gestito in modo scoordinato con costi fuori controllo sul bilancio dell’ente. Non solo: l’azienda non riusciva a pagare i fornitori e gli stipendi del personale ed era concreto il rischio di licenziamenti. Siamo riusciti, pur nelle difficoltà, a risanare il servizio, rilanciandolo. Gli obiettivi che abbiamo perseguito sono stati di salvare il trasporto locale, potenziarlo, introdurre a Lucca un nuovo concetto di mobilità e fare in modo che le persone lo utilizzino con regolarità. E i risultati sono arrivati: siamo entrati in Ctt Nord con l’obiettivo di mantenere la compagine sociale a base pubblica e salvaguardare l’occupazione di 353 lavoratori”.

“Sul bilancio 2012 e successivi  – prosegue Pierotti – abbiamo coperto finanziariamente la quota dei debiti fuori bilancio relativi a gestioni precedenti e abbiamo garantito una corretta copertura dei costi di esercizio, standardizzando la spesa del Comune a 1.600.000 euro di risorse proprie. In questo modo ci è stato possibile introdurre a Lucca un servizio innovativo, la Lam – Linea ad alta mobilità – con tre linee (rossa, blu, verde). Una scelta vincente perché l’utenza è cresciuta. Nel 2014 è stato adottato il biglietto unico nel raggio dei 10 chilometri. Al costo di 1,20 euro invece che 1,60, i cittadini possono usufruire del servizio urbano ed extraurbano, senza aggravio di costi. Contestualmente sono cresciuti gli incassi, che sono passati da 238mila nel 2014 a circa 260mila euro nel 2016. A conferma del risanamento basti dire che, il Comune di Lucca, oggi non ha alcun contenzioso in essere”.

Sul fronte dell’edilizia scolastica, poi, l’amministrazione Tambellini ha investito 9 milioni di euro per ristrutturare le scuole esistenti, con interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione. “Un lavoro svolto in sinergia con l’assessorato alla scuola – conclude l’assessore Pierotti – grazie al quale abbiamo messo a norma 47 mense scolastiche su 47. Inoltre sono state riaperte due scuole dell’infanzia, a Tempagnano e a San Concordio, è stata ristrutturata la scuola di Sant’Angelo e sono stati condotti interventi in somma urgenza su numerosi edifici scolastici. A metà tra edilizia scolastica e lavori pubblici partecipati rientrano gli interventi svolti nella palestra della scuola media “L. Da Vinci”, finalmente restituita al quartiere di San Concordio più bella, sicura ed efficiente. Seguendo le indicazioni dei cittadini, infine, abbiamo terminato gli interventi sul muro esterno di Villa Bottini e riqualificata l’area verde dell’ex Genio Civile, sempre in via Santa Chiara, che diventerà un orto sociale, grazie anche al cofinanziamento regionale”.

Fonte Verde Azzurro

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.