Firenze Quarata: discutibile la destinazione delle risorse derivanti dal fondo finanziato con gli oneri versati dagli scavatori, non si ascoltano le esigenze dei territori periferici

da
Advertising

“Con il nuovo piano triennale delle opere pubbliche sono stati stanziati 184.000 euro per opere di manutenzione stradale a Quarata. Tali risorse provengono dal fondo costituitosi grazie agli oneri versati nelle casse comunali dai cavatori a titolo di indennità ambientale. La legge regionale prevede una destinazione specifica per questi fondi, che devono andare a beneficio di progetti di risanamento ambientale delle aree sottoposte a escavazione.

Spenderli dunque per sistemare i marciapiedi o una strada non pare esattamente la scelta più coerente. I cittadini, anche in assemblee pubbliche e in petizioni popolari, si sono d’altro canto espressi su due questioni chiedendo la realizzazione di un collegamento alla fognatura pubblica per gli abitanti di Ortali e il via alla seconda fase delle indagini ambientali sul suolo per capire se ci siano o meno sostanze inquinanti nei terreni della zona. Soluzioni che a mio giudizio hanno una loro logica e soprattutto rispondono alla ratio del quadro normativo. L’amministrazione, invece, dimostra ancora una volta di non tenere conto di quanto i cittadini delle frazioni chiedono per il loro territorio e, nel caso specifico, per la loro salute”.

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.