[NEWS] MONTECARLO “È” I SUOI ABITANTI, DALLO LO SVILUPPO DEL CENTRO STORICO ALLA TUTELA DEI RESIDENTI

da
Advertising

MONTECARLO “È” I SUOI ABITANTI, DALLO LO SVILUPPO DEL CENTRO STORICO  ALLA TUTELA DEI RESIDENTI

L’approvazione del bilancio consuntivo consentirà investimenti senza precedenti su tutto il territorio comunale di Montecarlo, permettendo in particolare di chiudere un conto aperto da tempo verso i residenti del centro storico, riconoscendo il loro pieno diritto ad una quotidiana normalità, cosa ovunque non più da poco.

Prerogativa, quella dei residenti, che si esplica nelle questioni di fondo come la piena partecipazione alla vita sociale del borgo quanto nelle più particolari,  mai secondarie, come trovare il posto per auto alla sera o godere in quiete il riposo notturno.

Montecarlo è i suoi cittadini, questa tela indissolubile dove tutto ciò che la contorna in commercio, attività, uffici e servizi ne rappresenta quella splendida cornice che molti, oggi, amano frequentare.

All’attivismo senza precedenti per una promozione ed uno sviluppo di qualità del territorio, che ha prodotto risultati tangibili, investimenti importanti e l’arrivo di professionalità riconosciute, seguono adesso quelle misure non più rinviabili, specie in termini regolamentari ed infrastrutturali, atte a conservare al centro storico la serenità, e con essa l’operosità, dei suoi residenti.

In ordine alle regole che disciplinano la viabilità e la sosta, la ritrovata disponibilità di risorse umane ed economiche da parte del comune consentirà una costante attività di controllo e di presidio per l’intero arco della giornata, cui la prossima installazione di varchi telematici assicurerà, infine, il rispetto completo.

Ai residenti, agli utenti di negozi, uffici e servizi come ad ogni altro autorizzato, secondo le regole che ci daremo e facendo tesoro della prassi altrove consolidata, sarà così garantito ogni diritto, mentre coloro che scelgono Montecarlo per diletto e per turismo potranno usufruire dei parcheggi gratuiti – scelta affatto banale ed assai rara nei dintorni – illuminati e video sorvegliati, a pochi passi dal centro.

Parcheggiare fuori dal centro storico, inoltre, dovrà diventare una sana ed utile abitudine, per amministratori e dipendenti comunali chiamati in primis a dare l’esempio, assieme a commercianti ed impiegati, perché sarà la regola. Sana perché parliamo di distanze minime nell’ordine delle centinaia di metri, utile perché consente un maggior ricambio e, quindi, un incremento dell’utenza e della clientela, alla quale è chiesto ancora e soltanto la cortesia del disco orario e nessun obolo per le casse comunali.

In materia di quiete e di ordine pubblico, benché in questi anni amministrazione, commercianti e residenti abbiano trovato un modus vivendi, sarà tolleranza zero con ogni mezzo, per la tutela dovuta al cittadino ed agli ospiti da un lato, dall’altro per preservare quella naturale piacevolezza dei luoghi, adornata dal buon gusto di locali e botteghe e dalla qualità degli eventi pubblici, che sono il fascino ed il vero segreto di Montecarlo.

La magia di Montecarlo è questa sua autenticità, nella vitalità giornaliera che  sembra recitata ed incanta l’occhio del visitatore abituato ai tanti magnifici centri storici toscani mortificati dalle folle informi ed inutili del turismo di massa. Una magia che come i migliori incantesimi non va spezzata, un’identità che non va smarrita ma perpetuata, pena unirsi al mucchio anonimo della toscanetta dei cipressi e dei borghi deserti.

Vittorio Fantozzi

Sindaco di Montecarlo

 

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.