[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Associazionismo familiare: approvata la graduatoria

da
Advertising


Trieste, 19 maggio – Si è conclusa la fase di selezione dei progetti delle Associazioni familiari che (in attuazione dell’art. 18 L.R. 11/2006) hanno partecipato alla terza edizione del bando per il finanziamento di progetti rivolti al sostegno della funzione genitoriale e al mutuo aiuto tra famiglie, nonché alla sperimentazione di Centri per le famiglie. Da oggi è disponibile la relativa graduatoria sul sito della Regione www.regione.fvg.it

Al bando hanno partecipato 133 soggetti e quelli risultati beneficiari del finanziamento sono stati 108, uniformemente diffusi su tutto il territorio regionale. Il valore complessivo relativo alle progettualità finanziate si aggira intorno a un milione 300 mila euro. A copertura dei costi, infatti, oltre al sostegno regionale che ammonta a 940.000 euro, è previsto un cofinanziamento da parte delle associazioni stesse per 360.000 euro.

Le associazioni che realizzeranno progetti rivolti al sostegno della funzione genitoriale nei compiti educativi saranno 83; i progetti incentrati su iniziative di mutuo aiuto quali banche del tempo, gruppi di acquisto ed altre forme di scambio sociale tra le famiglie saranno 18. Le iniziative riguarderanno per lo più lo svolgimento di attività laboratoriali per bambini e ragazzi, doposcuola, centri estivi ed incontri informativi/formativi sui temi legati alla genitorialità e alla famiglia.

Per la realizzazione di tutte le progettualità il bando ha previsto la possibilità al soggetto proponente di instaurare una o più partnership con soggetti pubblici o del privato sociale, un accrescimento della rete collaborativa che in questa edizione ha visto instaurarsi ben 623 rapporti di partenariato.

Sette progettualità riguarderanno infine la sperimentazione di quella che rappresenta senza dubbio la novità di questo bando, ossia l’avvio, in stretta collaborazione con i Servizi sociali dei Comuni e i Consultori familiari, di Centri per la famiglia che verranno gestiti con l’obiettivo di garantire risposte flessibili e articolate operando in un’ottica di promozione della famiglia e dei suoi componenti. Si tratta di:

Centro famiglie LIVE (Associazione La Viarte Onlus) – in sette Comuni dell’UTI Agro Aquileiese e dell’UTI Riviera Bassa Friulana

La famiglia al centro (La Quercia Cooperativa sociale) – Comune di Trieste

Noi al centro (Associazione Giovanni Paolo II) – Comuni di Pordenone e Porcia

Spazio Famiglie 2.0 (Associazione Socio Educativa Familiare – L’Angolo) – Comuni di Aviano, Polcenigo e Roveredo in Piano

Centro per le famiglie Colline Carniche (Associazione Il Mondo che vogliamo) – Comuni di Villa Santina, Raveo, Lauco e Enemonzo

Centro per le famiglie Collinare (Sprint Società Cooperativa Sociale Onlus) – in tutti i Comuni dell’UTI Collinare

Centro per le famiglie E.S.T. – Esperienze di Solidarietà Transgenerazionali (Il Colore del Grano Società Cooperativa Sociale Onlus) – in sette Comuni dell’UTI Tagliamento ARC/PPD/com

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising