[ GROSSETO ] – L’Amministrazione Vivarelli Colonna decide sempre rispettando il principio di legalità

da
Advertising

Sabato, 20/05/17 11:00

L’Amministrazione Vivarelli Colonna decide sempre rispettando il principio di legalità


 

Giunta e sindaco: “Ci prendiamo la responsabilità di risolvere problemi che in precedenza sono stati ignorati pesantemente e che ora gravano sulle spalle di cittadini e realtà economiche”

Governare è assumersi la responsabilità delle proprie azioni. Governare è scegliere, prendere decisioni. L’Amministrazione Vivarelli Colonna, fin dal suo insediamento, si è distinta per dinamismo. Ma anche per decisionismo.

Dopo dieci anni di amministrazione in cui il centrosinistra ha dimostrato di non avere dimestichezza nel gestire emergenze e problemi, è quanto meno singolare che ora quella compagine politica si dedichi a, pur legittime, esternazioni e critiche su criticità per le quali ha evitato scientificamente di prendere una posizione nell’arco di due legislature a guida Pd.

L’impegno attuale del Partito Democratico sembra, infatti, esaurirsi nella produzione quotidiana di attacchi sghembi sulla gestione dei pozzi, dei gazebo, dei Sic e del Luna park di Marina di Grosseto. C’è un doppio binario concettuale che accomuna queste quattro delicate questione: da una parte, il disinteresse portato avanti dal Pd e, dall’altra, l’impegno di questa Amministrazione nella soluzione dei problemi. Il Partito Democratico non ha attuato politiche di programmazione del territorio, dimostrando un immobilismo pericoloso che oggi i cittadini pagano pesantemente. L’attuale giunta ha un metodo di lavoro diverso, così come sono diversi i principi cui si ispira.

La scelta di non aprire i pozzi irrigui è stata dettata dal rispetto le norme, per scongiurare il danno erariale: solo negli ultimi sei anni, il Comune ha speso oltre due milione e 56mila euro per consentire ad alcuni cittadini di utilizzare acqua pubblica per innaffiare i propri giardini. Una cifra importante, sottratta ad altre destinazioni, che ora l’Amministrazione ha deciso di ridestinare. Il Comune ha intrapreso un percorso per il passaggio completamente gratuito dei pozzi ai condomini o ad eventuali consorzi di cittadini, che si stanno, in questi giorni, accollando la loro gestione e la loro manutenzione.

Stessa ratio ci ha mosso per la questione dei gazebo: è finita l’incertezza. Con la concessione dell’area gli uffici comunali potranno rilasciare gli idonei titoli edilizi per realizzare manufatti nella legalità, mettendo al riparo da sanzioni gli esercenti, eliminando le incertezze, facilitando il lavoro di coloro che sono pronti ad investire anche con nuove assunzioni. Sarà maggiormente garantita l’armonia e il decoro del centro storico, con strutture coerenti con il contesto urbano.

Sui Sic e Sir, abbiamo aggiornato il nostro Regolamento sulle aree demaniali marittime recependo le normative europee per la salvaguardia della flora e della fauna e per quel che riguarda la gestione delle aree interessate. Ci siamo poi uniformati alla legge che ci impone di togliere veicoli a motore dalle aree Sic e Sir del Tombolo tra Marina di Grosseto e Castiglione della Pescaia, con indubbi benefici dal punto di vista ambientale e naturalistico.

Infine, anche sullo spostamento del luna park di Marina di Grosseto è stata applicata la legge: a causa del cresciuto livello di pericolosità di incendi boschivi, la Commissione pubblici spettacoli ha ufficiosamente negato l’uso del sito, all’interno di una serie di incontri ufficiali tra Comune, Prefettura e Comando provinciale dei Vigili del Fuoco. Ce lo ha comunicato preventivamente solo per permettere di trovare una location alternativa e scongiurare ai giostrai di trovarsi in una posizione insostenibile. Non è possibile mantenere l’attuale localizzazione. Non è una nostra scelta. Non possiamo e non vogliamo, nemmeno in questo caso, andare contro la legge.

 

 

La giunta Vivarelli Colonna, in ognuna di queste vicende, ha deciso, ha scelto. Ha amministrato. E lo ha fatto ristabilendo, in ogni contesto, la legalità. È disponibile, ovviamente, ad apportare tutte le migliorie possibili, nell’esclusivo interesse dei cittadini, ma non accetta di infrangere la legge. Siamo consapevoli dei disagi che alcuni cittadini stanno attraversando ma siamo convinti che solo attraverso queste scelte si possa garantire un futuro migliore e più giusto per tutta la nostra comunità.

 

 

La giunta e il sindaco Vivarelli Colonna


Fonte: Comune di Grosseto

Advertising