[Lucca] MINNITI (LEGA NORD): “TAMBELLINI E LO SPORTELLO PER IL LAVORO………CHE MANCA”

da
Advertising

Lucca –

MINNITI (LEGA NORD): “TAMBELLINI E LO SPORTELLO PER IL LAVORO………CHE MANCA”

 

In materia di lavoro (che manca) il Sindaco Tambellini ha le idee molto chiare!unnamed (7)

E’ quanto afferma Giovanni Minniti, candidato della Lega Nord al consiglio comunale di Lucca in appoggio al candidato sindaco Remo Santini.

 

“Nel tentativo di catturare i voti dei tanti disoccupati lucchesi, Tambellini propone la creazione di uno sportello per il lavoro capace di sostenere soprattutto i giovani.

Al Sindaco uscente di Lucca vorrei ricordare che non sarà certo un nuovo ufficio comunale (magari con tanto di dirigente ottimamente retribuito dai cittadini) a risolvere il problema della disoccupazione ed è pessimo gusto fare campagna elettorale alimentando false illusioni sul bisogno più sentito anche da parte dei giovani.

In concomitanza con le dichiarazioni del professore di Sant’Alessio, l’osservatorio INPS sul precariato ha evidenziato che nei primi tre mesi del 2017 i contratti a tempo indeterminato sono crollati del 92% rispetto all’anno precedente mentre, al contrario, sono aumentati i licenziamenti; sono aumentati i contratti a tempo determinato ma con la precarietà non si costruisce il futuro.

In altri termini, il Jobs Act di Renzi  ha fallito miseramente i suoi obiettivi e 20,3 miliardi di euro sono andati in fumo così come tutte le proposte del PD (riforma costituzionale, italicum, 80 euro, riforma Madia).

Il sindaco Tambellini dovrebbe sapere che molti giovani lucchesi l’11 giugno non saranno a Lucca perché sono stati costretti a lasciare le loro famiglie per cercare lavoro all’estero ed il loro posto è stato preso da  immigrati per i quali lo Stato spende 5 miliardi di euro ogni anno.

Si preoccupi il Sindaco di campi rom, gender, accoglienza dei finti profughi (temi sui quali ha dato il meglio di sé) e lasci perdere l’angosciante problema della mancanza del lavoro a Lucca”.

Fonte Verde Azzurro

Advertising