Firenze Arianna Xekalos (M5S): "Dopo aver effettuato diversi sopralluoghi negli autobus Ataf abbiamo presentato due proposte ed una interrogazione"

da
Advertising

“Mercoledì scorso ci siamo recati sugli autobus per capire esigenze e difficoltà del trasporto pubblico locale.

Oltre ad aver denunciato i problemi che sono emersi – come ad esempio la continua lotta contro il tempo che portano avanti gli autisti per riuscire a mantenere gli orari in tabella, la necessità di cambiare il parco veicolare e rendere i veicoli più sicuri per gli autisti come avviene in altri paesi del mondo – abbiamo presentato una interrogazione e due mozioni”. Lo afferma Arianna Xekalos, Consigliera Comunale del M5S.

“Per noi è fondamentale andare oltre alle ispezioni ed ai sopralluoghi che effettuiamo, perché queste devono servire come base per poter migliorare, perché si può sempre migliorare se c’è la volontà e non invece come vetrina per poi non fare altro, come sono soliti fare molti partiti.

Stiamo parlando di un servizio che ad oggi è sottorganico, con basso turnover e pochissime assunzioni, per cui sono stati stanziati 400 mila €, grazie ad un accordo siglato tra l’azienda ed i sindacati, che dovevano servire per i lavoratori, ma di cui non si conosce la destinazione, se sono arrivati e dove sono stati spesi, per questo abbiamo presentato una interrogazione” – continua Xekalos – “I problemi del TPL sono davvero tantissimi e spesso neanche gli utenti se ne rendano conto: dal servizio igienico non sempre funzionante, dai capolinea e le fermate degli autobus spesso occupati da auto parcheggiate dove non potrebbero, al manto stradale spesso dissestato e da rifare. Abbiamo inoltre presentato una mozione con cui chiediamo di rendere anche il servizio Ataf fondamentale per la città di Firenze, e non solo la tramvia come sta facendo il PD, perché entrambe sono infrastrutture che dovrebbero garantire un buon servizio di trasporto pubblico locale, e dal momento che ci sono, il Comune ha il dovere di organizzarsi per renderle entrambe efficaci e funzionali, cosa che ad oggi non fa, privilegiando il servizio tranviario a quello degli autobus”. (fdr) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising