PORCARI Domani 69 mila lucchesi al voto, urne aperte dalle 7 alle 23

da
Advertising

LUCCA – Domani, domenica 11 giugno, si vota in cinque comuni della provincia di Lucca: oltre al capoluogo, si rinnoveranno sindaco e consiglio comunale anche a Bagni di Lucca, Camaiore, Porcari e Forte dei Marmi. A Lucca saranno poco più di 69 mila gli elettori chiamati alle urne.

 

Nei comuni sotto i 15.000 abitanti, Forte dei Marmi, Bagni di Lucca e Porcari, sulla scheda è stampato il nome del candidato sindaco, con accanto il contrassegno della lista che lo sostiene. Il voto per il primo cittadino e quello per il consiglio sono uniti: votare per un candidato sindaco significa dare automaticamente la preferenza alla lista che lo appoggia.

 

Per quanto riguarda Lucca e Camaiore le opzioni sono tre: tracciando un segno solo sul simbolo di una lista, assegnando in tal modo la propria preferenza alla lista contrassegnata e al candidato sindaco da quest’ultima appoggiato.

 

Tracciando un segno sul simbolo di una lista, eventualmente indicando anche la doppia preferenza di genere. Tale possibilità, consente di esprimere due preferenze per i consiglieri comunali purché riguardanti candidati consiglieri di sesso diverso e appartenenti alla stessa lista, tracciando contestualmente un segno sul nome di un candidato Sindaco non collegato alla lista votata: così facendo si ottiene il cosiddetto “voto disgiunto”.

 

Tracciando un segno solo sul nome del sindaco, votando così solo per il candidato sindaco e non per la lista o le liste a quest’ultimo collegate.

 

Si può votare un solo/a consigliere/a, ma se la preferenza è doppia (uomo e donna) i candidati devono appartenere alla stessa lista, pena nullità del voto.

 

A Lucca e Camaiore è eletto Sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno). Qualora nessun candidato raggiunga tale soglia si tornerà a votare domenica 25 per scegliere tra i due candidati che al primo turno hanno ottenuto il maggior numero di voti.

Lo Schermo ha preparato una diretta streaming che sarà visibile a partire dalle 23 sia sulla home del sito (www.loschermo.it), sia sulla nostra pagina Facebook Lo Schermo – LoSchermo.it.

 

Liste e candidati

scheda_luccaA Lucca sono otto i candidati sindaco.

Marina Manfrotto, di Lucca Città in Comune, appoggiata da tutti i partiti della sinistra salvo il neonato Articolo Uno di Enrico Rossi. Alessandro Tambellini sostenuto da Pd e Lucca Civica a cui si aggiungono per questa tornata elettorale Sinistra con Tambellini, Lucca per l’Ambiente e Generazione Lucca. Matteo Garzella, sostenuto da due liste civiche: Lucca, avanti tutta! e Liberamente Lucca. Massimiliano Bindocci del Movimento Cinque Stelle, che come di consueto si presenta solo con il proprio simbolo. Donatella Buonriposi, con due liste civiche (Lei Lucca e Rinascimento sia, format di Vittorio Sgarbi). Remo Santini rappresenta il cdx: Italia, Fratelli d’Italia e Lega Nord, insieme alle civiche SiAmo Lucca e Lucca in Movimento.  Ilaria Quilici candidata per Lega Toscana e Fabio Barsanti per Casapound e Alleanza per Lucca.

 

Informazioni utili

L’ Elettore che abbia smarrito, deteriorato o abbia subito il furto della Tessera Elettorale potrà richiedere un duplicato. L’ Elettore che abbia esaurito gli spazi di attestazione del voto potrà richiedere una nuova Tessera Elettorale esibendo la tessera esaurita.

 

Come fare

La richiesta potrà essere presentata personalmente dall’interessato o, da parente/affine od altro soggetto, ai quali l’interessato abbia conferito delega scritta, o da familiare al quale l’interessato abbia consegnato la Tessera esaurita / documento di riconoscimento. In ogni caso è richiesta l’esibizione del documento di riconoscimento del richiedente / incaricato. Al momento della richiesta l’interessato sottoscriverà la richiesta. Ci si può rivolgere alla sede centrale dei Servizi Demografici in Via San Paolino, 140 Lucca. Oggi, sabato 10 giugno, fino alle 18 e domani, domenica 11 giugno, dalle 7 alle 23.

 

Il seggio 30, visto il protrarsi dell’intervento di ristrutturazione della sede originaria (scuola di Sant’Angelo in Campo), anche per le elezioni comunali (e per l’eventuale ballottaggio) sarà allestito a Nave nei locali della scuola in Via Lippi Bassi n° 19. Il seggio 30 era già stato allestito negli stessi locali di Nave per il Referendum del 4 dicembre 2016

Fonte: Lo Schermo

Advertising