BOLZANO – Citt di Bolzano – Mense scolastiche. Gli assessori Franch e Tommasini ne “certificano” la qualit

da
Advertising

Rubrica: 
[Famiglia e sociale] 
[Giovani e sport] 
[Scuola e tempo libero] 
[Varie] 

L’anno scolastico ormai agli sgoccioli. Per gli alunni
e per gli studenti bolzanini, ultimi giorni di lezione in classe e
ultimi pasti consumanti presso le 21 mense scolastiche cittadine
che si apprestano a concludere l’attivit per l’anno
2017-2018 con quasi 600.000 pasti distributi (al 31 maggio 574.295)
agli oltre 8.600 utenti iscritti. Per la precisione 8.617 iscritti
di cui 7.978 alunni e 639 insegnanti.
Stamane l’Assessore alla Scuola del Comune di Bolzano Monica Franch
e il Vice Presidente e Assessore all’Istruzione della Provincia di
Bolzano Christian Tommasini, in occasione della conclusione
dell’anno e dell’attivit del servizio di ristorazione
scolastica, si sono ritrovati nella scuola Langer al Firmian. E’
stata l’occasione per incontrare addetti e utenti della
ristorazione scolastica cittadina, un servizio a qualit
certificata che negli ultimi anni ha superato abbondantemente gli
8.000 iscritti e che per la sua complessit richiede sempre
pi la partecipazione e collaborazione di tutti i partners
coinvolti: studenti, genitori, insegnanti, dirigenti scolastici,
team della ristorazione del Comune, dietisti, cuochi e ditta
appaltatrice. Le mense delle scuole bolzanine garantiscono infatti
pasti preparati e confezionati giornalmente nella cucina di ogni
scuola; freschezza, qualit e sicurezza delle materie prime
impiegate, nel completo rispetto dell’ambiente; men sani,
vari ed equilibrati, controllati dal Servizio di Dietetica e
Nutrizione Clinica – Comprensorio Sanitario di Bolzan articolati in
quattro settimane, a rotazione stagionale, in funzione delle
disponibilit di frutta e verdura; rispetto delle diverse
esigenze alimentari; proposta di piatti tradizionali e tipici
locali; ambienti curati ed appositamente studiati per stimolare il
consumo del pasto e la socializzazione, infine costante
coinvolgimento dell’utente nella valutazione del servizio e
raccolta delle eccedenze alimentari attraverso Siticibo del Banco
Alimentare regionale. Gli Assessori Franch e Tommasini accompagnati
dai funzionari responsabili dei rispettivi servizi, hanno potuto
verificare personalmente la qualit del servizio.
Le mense gestite dalla Ristorazione Scolastica comunale sono
complessivamente 21. Di queste 19 sono gestite direttamente dal
Comune e tra di esse, 3 sono rifornite mediante un servizio
espresso e in regime controllato, con mezzi ed attrezzature idonee
a garantire il trasporto. Per le scuole rifornite con servizio
veicolato, il pasto viene in ogni caso cucinato all’interno di una
delle cucine comunali. All’incontro di stamane hanno partecipato
anche il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Bolzano 2
Don Bosco,Paolo Lorenzi, la direttrice dell’Ufficio Servizi
Educativi e del Tempo Libero del Comune Patrizia Caleffi, l’addetta
alla gestione del servizio refezioni scolastiche Myriam Guaglianone
ed il funzionario prov.le Fabrizio Oliver.
L’Assessore Franch ha inoltre comunicato che, dopo le iniziali
difficoltincontrate dagli utentiper
l’iscrizione obbligatoriaon line al servizio mensaper
il prossimo anno scolasticoa causa dell’introduzione delle
nuove procedure informatiche, ora la situazione si sta
via-via”normalizzando” conle iscrizioni (5.213
gi effettuate) chestanno procedendo regolarmente.
Ricordiamoche ‘ stato prorogato al 31 luglio il
termine per l’iscrizione online al servizio di ristorazione
scolastica attraverso il portale della Rete Civica dell’Alto Adige
(www.retecivica.bz.it
). Si ricorda che per poter accedere al portale provinciale
necessario che il genitore abbia attivato la propria Carta
Servizi Provinciale presso i centri civici. Coloro che avessero
bisogno di supporto per l’iscrizione on-line al servizio mensa,
possono rivolgersi, presso il foyer del municipio (pianoterra, con
entrata da vicolo Gumer 7), dove disponibile un
servizio di assistenza.

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.