LIVORNO Primo Piano – Negative le analisi alla spiaggia del Sale

da
Advertising

Livorno –


spiaggia del Sale

Ambiente

Negative le analisi alla spiaggia del Sale

Nessuna fibra di amianto nei terreni in cui nei giorni scorsi sono stati ritrovati frammenti sospetti

Livorno, 14 giugno 2017 – La spiaggia del Sale non è contaminata da fibre di amianto. A stabilirlo è stato il laboratorio dei Aamps, che ha effettuato le analisi sul campione di terreno prelevato dalla ditta specializzata, incaricata dall’amministrazione comunale di effettuare l’intervento di rimozione dei materiali dopo il ritrovamento, il 6 giugno scorso, di alcuni frammenti presumibilmente contenenti amianto.
Le analisi allo stereomicroscopio e spettroscopio del terreno hanno permesso di accertare che nessuna fibra di amianto è stata rilasciata in spiaggia.

Una buona notizia che arriva al termine di una settimana delicata.
Solo pochi gironi fa, infatti, i responsabili dell’ufficio Ambiente del Comune avevano ricevuto la segnalazione da parte di un cittadino, della presenza di materiali sospetti tra i ciottoli della spiaggia. Immediatamente si sono recati sul luogo e, dopo aver constatato la veridicità della segnalazione hanno immediatamente provveduto ad assegnare i lavori a una ditta specializzata.

I tecnici dell’azienda si sono subito presentati sul posto e nel giro un giorno hanno rimosso ben 46 chilogrammi di frammenti sospetti a base cementizia, tutti individuati nella stessa area (quella segnata di rosso nella foto). Le analisi, effettuate in microscopia ottica, hanno confermato la presenza nei frammenti di amianto gruppo serpentino, tipo crisotilo.
A quel punto è stato redatto e trasmesso al Dipartimento di prevenzione della Asl 6, il Piano di lavoro con le procedure per la raccolta, il confezionamento e lo smaltimento dei materiali.
L’ultimo passo è stato quello di effettuare le analisi dei terreni, il topsoil appunto, il cui esito negativo è stato comunicato oggi all’amministrazione comunale dalla ditta appaltatrice.

“I risultati dei test sono rassicuranti – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Vecema visto che la spiaggia è molto frequentata e si trova alla foce di un torrente, come amministrazione abbiamo deciso di fare un monitoraggio costante dell’area con ispezioni dei luoghi da parte di addetti specializzati, ogni 15 giorni per tutta la stagione estiva”.

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.