[REGIONE EMILIA ROMAGNA] Vaccini, liste d'attesa, farmaci oncologici: oltre 8 miliardi per la sanità dell'Emilia-Romagna

da
Advertising

Via libera dalla Giunta alla programmazione 2017 delle risorse destinate alle aziende sanitarie: “Qualità ed efficienza”

Sanità, ospedale, infermieraOltre 8 miliardi di euro, nel 2017, per il servizio sanitario regionale: 64 milioni in più rispetto allo scorso anno. Le risorse (8,087 miliardi), destinate all’Emilia-Romagna dal Fondo sanitario nazionale, andranno a finanziare le Aziende sanitarie (Usl, Aziende Ospedaliere e Irccs pubblici-Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico) e serviranno principalmente (7,5 miliardi) a coprire e implementare a livello locale i Livelli essenziali di assistenza; ovvero tutte quelle prestazioni – visite, esami, cure – garantite, gratuitamente o con il pagamento di un ticket, dal servizio sanitario regionale. Ma non solo: tra i principali obiettivi da perseguire per quest’anno ci sono l’avvio delle campagne vaccinali promosse dal nuovo Piano di prevenzione varato a livello nazionale e regionale; la riduzione delle liste di attesa per i ricoveri chirurgici programmati; il consolidamento dei servizi e delle prestazioni del Fondo regionale per la non autosufficienza; l’attuazione del Piano sociale e sanitario regionale e, sul fronte delle risorse umane, la riduzione del precariato e l’assunzione di nuovo personale. A definire le “Linee di programmazione e finanziamento per il 2017” è una specifica delibera approvata dalla Giunta regionale. Si tratta del principale atto di programmazione annuale della Regione per le aziende Usl e ospedaliere del servizio sanitario, che al tempo stesso stabilisce la ripartizione della parte più consistente delle risorse sul territorio regionale e il quadro degli obiettivi da raggiungere per quest’anno. Oltre ai 7,5 miliardi per i Lea, tra le quote più significative vanno ricordate: 64 milioni per finanziare il sistema integrato Servizio sanitario-Università e 145 per sostenere la qualificazione dei servizi delle Aziende ospedaliere e degli Irccs; e ancora, 81,74 milioni sono destinati all’acquisto di farmaci innovativi, di cui 36 per farmaci Hcv (Epatite C) e 45,74 per quelli oncologici. La delibera fissa, inoltre, in 320 milioni il concorso al complessivo finanziamento del Fondo regionale per la non autosufficienza.

Nello specifico, questa la ripartizione dei fondi:

Aziende Usl

Piacenza: 485.432.891 euro Parma: 694.996.230 euro Reggio Emilia: 788.504.058 euro Modena: 1.064.332.437 euro Bologna: 1.407.413.763 euro Imola: 213.152.144 euro Ferrara: 614.586.134 euro Romagna: 1.766.263.054 euro

Aziende ospedaliere / Aziende ospedaliere-universitarie / Irccs

Aosp-Univ. Parma: 46.446.462 euro Aosp Reggio Emilia: 25.205.908 euro Aosp-Univ. Modena: 45.639.249 euro Aosp-Univ. Bologna: 64.984.440 euro Aosp-Univ. Ferrara: 68.251.426 euro Ist. Ortopedico Rizzoli (Bologna): 18.275.048 euro

 

Fonte: Regione Emilia Romagna

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.