[REGIONE UMBRIA] PERUGINA: “LA GIUNTA FACCIA SENTIRE IN MANIERA ENERGICA LA PROPRIA VOCE CON NESTLÈ” – SQUARTA (FDI) CHIEDE AL…

da
Advertising

Il consigliere Marco Squarta (FdI) chiede alla Giunta regionale di “far sentire in maniera energica la propria voce con Nestlè, facendo i conti con una crisi che sta letteralmente devastando l’economia dell’Umbria”. Per Squarta nello stabilimento della Perugina “si ripete uno schema già visto, con un investitore che promette piani di rilancio ma poi spuntano gli esuberi”.

(Acs) Perugia, 14 giugno 2017 – “La Regione non può permettere ai grandi gruppi industriali di investire in Umbria per poi ottimizzare i costi sulle spalle dei lavoratori. Purtroppo la storia neanche troppo recente che riguarda Nestlè, Colussi, Novelli e ThyssenKrupp, solo per citare alcuni esempi, dimostra che mancano politiche di rilancio per contrastare la crisi del settore produttivo”. Lo afferma il consigliere regionale Marco Squarta (Fratelli d’Italia). 

L’esponente dell’opposizione ricorda che “erano stati messi sul piatto 60milioni di euro per il rinnovamento tecnologico della Perugina, sono stati studiati programmi di marketing e approntati piani industriali, chiaramente a discapito dei 300 lavoratori che oggi rischiano di perdere il lavoro. Lo schema si ripete. Le crisi del tessuto imprenditoriale umbro hanno tutte la stessa impronta: l’investitore promette piani di rilancio, ma poi spuntano gli esuberi. Il dipendente mandato a casa è sinonimo di mancanza di credibilità politica, nonostante le immancabili promesse la Giunta esce puntualmente sconfitta dai confronti con le proprietà e la sua azione risulta palesemente inefficace”.

“Gli investitori – conclude il capogruppo di Fratelli d’Italia – non possono sentirsi autorizzati ad arricchirsi riducendo all’osso realtà strategiche. La Giunta faccia sentire in maniera energica la propria voce con Nestlè. L’Esecutivo non può rifiutarsi di fare i conti con una crisi che sta letteralmente devastando l’economia della nostra regione”. RED/mp

Fonte: Regione Umbria

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.