LIVORNO Primo Piano – Tassa sui rifiuti (TARI): scade il termine per il pagamento in soluzione unica

da
Advertising

Livorno –


Contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti

Versamento entro venerd 16 giugno

Tassa sui rifiuti (TARI): scade il termine per il pagamento in soluzione unica

Per i contribuenti che hanno optato per la rateizzazione rimangono le scadenze del 18 settembre e del 16 novembre

Livorno, 15 giugno 2017 – Scade domani, venerdì 16 giugno, il termine per il pagamento della TARI (tassa sui rifiuti) anno 2017 in soluzione unica.
I contribuenti che hanno deciso di non avvalersi della rateizzazione, hanno quindi procedere al versamento dell’intero importo presso gli uffici postali o gli sportelli bancari, utilizzando il modello F24 precompilato ricevuto per posta.

Anche dopo il 16 giugno sarà possibile fare il versamento in soluzione unica, integrando l’importo complessivo per il 2017 con una sanzione calcolata in base ai giorni di ritardo (ravvedimento operoso). Le modalità di calcolo si trovano su www.comune.livorno.it > Tributi > Tares-Tari > Ravvedimento operoso.
È comunque consigliabile rivolgersi personalmente agli uffici per ritirare il modello F24 ricalcolato, per poi procedere al versamento.

Uffici Tares/Tari
Gli uffici Tares/Tari del Comune di Livorno si trovano in via Marradi 118 e sono aperti al pubblico il lunedì e il venerdì dalle 9 alle 13, il martedì e il giovedì dalle 15.30 alle 17.30 (il mercoledì gli sportelli sono chiusi al pubblico). È possibile contattare gli uffici anche tramite il numero verde 800.031.266, mandando un fax al numero 0586 416.416, oppure per posta elettronica all’indirizzo tari@aamps.livorno.it

Pagamento rateizzato
I contribuenti che hanno invece scelto il pagamento rateizzato (versando l’importo della prima rata entro il 16 maggio) dovranno pagare la seconda rata entro il 18 settembre, mentre la terza ed ultima rata per l’anno 2017 dovrà essere versata entro il 16 novembre.
Anche in questo caso, se una rata viene pagata in ritardo la sanzione può essere calcolata seguendo le procedure per il ravvedimento operoso.

Caso di mancato recapito dell’avviso di pagamento
L’Amministrazione comunale ha provveduto, tra aprile e maggio, a inviare gli avvisi di pagamento a tutti i cittadini interessati. In caso di mancato recapito dell’avviso, il contribuente può entrarne in possesso:
1) presso gli uffici Tares/Tari di via Marradi 118;
2) richiedendolo tramite posta elettronica all’indirizzo tari@aamps.livorno.it
3) da www.comune.livorno.it > Sportello del Cittadino > Tributi > Consultazione posizione tributaria da dove, oltre a consultare la propria posizione, è possibile scaricare l’F24 precompilato. Per quest’ultima modalità occorrono però  le credenziali CITEL. Chi non le ha mai richieste può farlo recandosi all’URP del Comune o agli Sportelli Servizi al Cittadino Area nord o Area sud, oppure da casa con smartcard.

Variazioni dello stato di famiglia
Si ricorda che, da quest’anno (delibera di Consiglio Comunale n. 81/2017), non ci si deve più rivolgere agli uffici Tares/Tari qualora il numero reale dei componenti del nucleo familiare sia inferiore a quello indicato nell’avviso di pagamento (per decesso, emigrazione o cambio di residenza di qualche componente).
In questo caso la TARI va pagata integralmente (in soluzione unica o a rate) e il Comune provvederà, con l’avviso di pagamento per l’anno successivo, a effettuare il conguaglio, detraendo l’importo versato in eccedenza l’anno precedente (gli avvisi di pagamento tengono conto della situazione anagrafica risultante al 28 febbraio di ciascun anno).

Advertising