MODENA – SPIPPOLINO E IL ROSPO “OHIMÈ”, FIABE MODENESI AI MUSEI

da
Advertising

“Castelli, orchi e streghe cattive”. Le antiche fiabe modenesi sono al centro dell’appuntamento di domenica 18 giugno alle 18 alla Gipsoteca Graziosi di Palazzo dei Musei di Modena, in largo Sant’Agostino, rivolto a bambini e famiglie, aperto liberamente alla partecipazione di tutti senza obbligo di prenotazione.

Lo spazio espositivo a piano terra di Palazzo dei Musei, con ingresso dal portico del Lapidario Romano, sarà animato, appunto, dall’iniziativa “Castelli, orchi e streghe cattive”, in cui una coinvolgente lettura di antiche fiabe modenesi accompagnerà bambini e genitori in un’atmosfera di altri tempi, ricca di tradizioni, storie e favole raccontate dai nonni nell’intimità di un focolare o nella stalla.

Luisa Capelli darà voce ai personaggi di Giuanùn, Spippolino, I tre cani, I tre musicanti, Il rospo “Ohimè”, protagonisti di “fole” della tradizione modenese, patrimonio di ieri e oggi, sottofondo dei lavori manuali, nelle cucine e nei campi, raffigurati nelle opere di Giuseppe Graziosi.

Con questa iniziativa prosegue “Sogni di mezza estate”, la rassegna dei Musei civici in programma fino al 31 agosto, che fra incontri, cene e spettacoli è dedicata alla tradizione popolare con le suggestioni del teatro di figura, i bagliori della vita nei campi e la sapienza dei mestieri, tra arte e sapori da gustare a tavola insieme.

Il programma completo è online (www.museicivici.modena.it).

I Musei civici di Modena a Palazzo dei Musei sono visitabili gratuitamente da martedì a venerdì dalle 9 alle 12 (con possibilità di apertura pomeridiana per gruppi di minimo 20 persone, su prenotazione); sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19; chiuso i lunedì non festivi.

La Gipsoteca “Graziosi” al piano terra è visitabile su richiesta al Bookshop negli orari di apertura del museo.

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.