[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Att. produttive: Bolzonello inaugura a Ts sede Cata Artigianato Fvg

da
Advertising

“Bene unità intenti e dialogo con Regione, sfida è innovazione”

Trieste, 16 giu – “L’unità d’intenti delle sigle artigiane è
foriera di buoni auspici, così come l’ottima collaborazione con
la Regione – ognuno nel suo ruolo – sarà ulteriormente
intensificata nel prossimo futuro”.

Lo ha rilevato il vicepresidente della Regione e assessore alle
Attività produttive Sergio Bolzonello, che oggi ha inaugurato a
Trieste in via Valdirivo la nuova sede del Cata Artigianato
Friuli Venezia Giulia, società creata dalle associazioni
maggiormente rappresentative del settore: Confartigianato Imprese
Fvg – Federazione regionale artigiani pmi, Cna regionale del
Friuli Venezia Giulia e Slovensko Deželno Gospodarsko Združenje –
Ures.

Gli uffici del Cata (Centro di assistenza tecnica artigianato),
referente unico delle imprese artigiane nei rapporti con la
Regione, “offrono una professionalità molto alta – ha detto
Bolzonello – e ad essi abbiamo delegato molti canali
contributivi, che sono stati in grado di dare grandi risposte al
settore”. Nel solo 2017 la Regione ha finanziato il sistema delle
imprese artigiane con 5 milioni di euro.

“La sfida è ora – ha sostenuto il vicepresidente della Regione –
incrementare il livello di innovazione delle piccole e
piccolissime imprese, in modo da favorire il miglior raccordo con
il mondo dei saperi, dei centri di ricerca e i poli tecnologici.
Su questo vogliamo aprire un tavolo con la categoria – ha
aggiunto Bolzonello – per vedere insieme come utilizzare al
massimo gli strumenti finanziari offerti dai fondi europei,
nazionali e comunitari”.

All’inaugurazione della sede Cata, insieme a Bolzonello e
all’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Trieste
Maurizio Bucci, sono intervenuti i rappresentanti delle sigle
artigiane, con in testa il presidente di Confartigianato Imprese
FVG Graziano Tilatti, il presidente del Cna Friuli Venezia Giulia
Paolo Brotto e il direttore di Ures Andrej Sik. Secondo Tilatti
sono “coraggio e serenità” le parole che meglio descrivono
l’impegno sul territorio delle imprese artigiane, che
“scommettono sul proprio futuro in un clima di collaborazione”.
Dopo il taglio del nastro, i locali del Cata sono stati benedetti
da don Fortunato Giursi.
ARC/PPH/EP

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.