Firenze In pubblicazione gli avvisi per l’assegnazione delle palestre comunali

da
Advertising


Tanti: “più spazi, regole per dare respiro a tutti e con San Lorentino rinnovato più sicurezza”

Sono in pubblicazione i due avvisi della concessione in uso delle palestre comunali e scolastiche per il periodo 1 settembre 2017 – 30 giugno 2018. Le domande devono pervenire entro le 13 del 10 luglio, a mano o a mezzo posta, presso l’ufficio protocollo del Comune di Arezzo (piazza Fanfani, primo piano, palazzina Sportello Unico).

Le società sportive potranno quindi richiedere l’utilizzo delle seguenti palestre: ex Inadel, pista da pattinaggio (area sportiva San Lorentino), palestra di Pratantico, palestra basket (area San Lorentino), palestra di via Buonconte da Montefeltro, palestra di Palazzo del Pero.

“La novità riguarda quest’ultima palestra che sarà destinata in via prioritaria alle associazioni sportive di nuova costituzione, ovvero che non superino i tre anni di età – spiega l’assessore allo sport e alle politiche sociali Lucia Tanti. Per le altre strutture, nella valutazione delle associazioni, si continuerà a tenere conto del numero degli iscritti e dei titoli sportivi conquistati per valorizzare quelle associazioni che hanno ottenuto obiettivi importanti e per dare continuità. Questa nuova formula, quindi, permette a società storiche di avere le medesime condizioni di prima, anzi più possibilità di spazi e a chi è nuovo di crescere. A ciò si aggiunge che a breve, il palazzetto di San Lorentino, tornerà a ospitare associazioni e scuole dopo i lavori che lo renderanno più sicuro e fortemente migliorato. San Lorentino, trascurato da anni, tornerà a nuova vita e si sommerà alle strutture già esistenti e a quelle che abbiamo sistemato per far fronte alla sua necessaria chiusura. Infatti, dato che a San Lorentino sono in corso lavori di sistemazione le società che utilizzavano questa palestra sono state dislocate in altre due strutture, dove sono stati fatti degli investimenti: si tratta della palestra di Pratantico e di quella di via Buonconte da Montefeltro. A questo punto la riapertura di San Lorentino si sommerà a queste altre strutture messe a regime. La città è in grado di rispondere in maniera più adeguata con due anni di lavoro e di scelte che hanno visto la stretta collaborazione tra gli assessorati alle opere pubbliche e manutenzione, al patrimonio e allo sport”.

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising