[REGIONE PIEMONTE] Riunione della Giunta regionale

da
Advertising

Sostegno alle pmi, edilizia sanitaria e risorse idriche sono stati i principali argomenti esaminati il 19 giugno dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal vicepresidente.

Sostegno alle pmi. Per rilanciare la propensione agli investimenti del sistema produttivo locale e attrarre nuove realtà industriali in grado di creare sviluppo e occupazione nei settori strategici viene istituito, su proposta dell’assessora alle Attività produttive, vengono stanziati 33 milioni di euro del Fondo europeo di sviluppo regionale 2014-20 per creare un fondo di attrazione che dovrà sostenere le piccole e medie imprese non ancora attive in Piemonte, quelle che hanno delocalizzato la produzione all’estero ma che intendono reinsediarsi, le aziende già presenti in Piemonte che effettuano un nuovo investimento funzionalmente diverso da quello esistente.

Edilizia sanitaria. E’ stato deliberato, su iniziativa degli assessori al Bilancio e alla Sanità, lo schema di accordo di programma quadro tra la Regione Piemonte, il Ministero della Sanità e l’Agenzia per la Coesione territoriale riguardante gli interventi di ammodernamento e messa in sicurezza degli ospedali piemontesi finanziato con 61 milioni di euro (50 dei Fondi di sviluppo e coesione 2012 e 11 di risorse regionali). Gli interventi, immediatamente cantierabili, hanno come soggetti attuatori le aziende ospedaliere Città della Salute e Mauriziano di Torino, San Luigi di Orbassano, Alessandria, Cuneo e Novara e le Asl TO1, TO2, TO3, TO4, TO5, NO, CN1, VC, BI, VCO.

Risorse idriche. Come proposto dagli assessori alle Opere pubbliche e all’Ambiente, cambiano le linee guida per la destinazione dei fondi per interventi di tutela e produzione delle risorse idriche e delle relative attività di sistemazione idrogeologica del territorio montano. Il nuovo documento assicura maggiore attenzione alla semplificazione e allo snellimento della programmazione degli interventi e rivede le procedure amministrative alla luce del processo di transizione dalle Comunità alle Unioni montane.

La Giunta ha inoltre approvato, su proposta dell’assessora alla Cultura, l’istituzione nell’ambito del Sistema bibliotecario dell’area metropolitana di Torino di una nuova zona di cooperazione territoriale avente come riferimento la biblioteca civica Movimente di Chivasso.

Author Gianni Gennaro Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.