Firenze Scuole: partono i lavori di manutenzione

da
Advertising


Il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini presenta i progetti approvati dalla giunta e relativi ai plessi scolastici comunali

“Venti istituti. E un impegno di spesa di circa un milione e mezzo di euro. Tutte risorse comunali”. Così il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini ha presentato l’impegno progettuale ed economico dell’amministrazione per le scuole: “i progetti sono elaborati o in corso di elaborazione dall’ufficio opere pubbliche e manutenzione, vanno dai plessi scolastici del centro a quelli delle frazioni, a dimostrare dell’attenzione della giunta anche verso queste ultime. Per la campanella di settembre contiamo di restituire a insegnanti, bambini e genitori edifici sicuri, riqualificati e strutturalmente migliorati”.

Partiamo dalla scuola materna ed elementare di Quarata: l’intervento prevede la sostituzione degli infissi attuali non conformi alla norma vigente con infissi in pvc e vetri di sicurezza e termici, nuove avvolgibili, imbiancature interne ed esterne, sistemazione del resede, realizzazione di un marciapiede e la sostituzione delle tubazioni dell’impianto termico. Per un importo complessivo di 119.000 euro. Restando nelle frazioni, sono pronti per partire i lavori alla scuola elementare della Chiassa Superiore che comporteranno il rifacimento dei servizi igienici e la sistemazione di una parete dell’aula dove avvengono le attività didattiche. La spesa è di 27.000 euro. Interventi strutturali sono poi previsti alla scuola materna ed elementare di Indicatore (100.000 euro), alla materna di Matrignano (65.000 euro), al nido e materna Sitorni (40.000 euro), alla materna di Tregozzano (30.000 euro).

“Mi preme sottolineare un aspetto – ha proseguito Gamurrini – ovvero l’impegno a eliminare l’amianto da tre plessi scolastici: Peter Pan, Cucciolo e Fonterosa. Nel frattempo i genitori possono stare tranquilli visto che le coperture in amianto sono già incapsulate”.

Torniamo in centro città: alla scuola materna del Maccagnolo, la “Gianni Rodari”, ci saranno imbiancature interne ed esterne, la sistemazione del resede, nuove pavimentazioni esterne e l’impermeabilizzazione della copertura del terrazzo. Importo complessivo di 46.000 euro.

Alla scuola materna ed elementare “Aldo Moro” in via Tricca è previsto intanto il rifacimento totale dei servizi igienici per una spesa di 42.000 euro. Inoltre, la realizzazione di una sezione dell’infanzia: importo complessivo di 177.000 euro. L’intervento comprende un ambiente destinato ad attività ordinarie per una superficie di circa 62 mq, uno spazio per le attività libere di 23 mq e uno spazio per attività pratiche di circa 32 mq. Più, ovviamente, i servizi, compreso un bagno per disabili, e due spogliatoi con relative docce. Il tutto, sufficiente ad accogliere 27 bambini.

Anche alla “Sante Tani” è in programma la ristrutturazione della scuola primaria finalizzata a una nuova sezione dell’infanzia. Importo complessivo di 187.000. Verrà creata un’aula per le attività libere di carattere motorio e ludico, un locale uso lavanderia, un deposito, servizi igienici anche per disabili, un antistante spogliatoio. Altre opere: la sostituzione degli infissi, la realizzazione di un controsoffitto, la sostituzione del cancello di accesso al resede e della pavimentazione esterna attualmente dissestata.

Altri interventi già approvati riguardano la scuola media “Margaritone” dove è prevista una nuova articolazione delle pareti divisorie, la scuola materna “Pisacane” con la realizzazione di porzioni di controsoffittature e il nido “Bastione” con interventi strutturali.

Approvato anche il progetto per la scuola elementare di Pescaiola che è in attesa del relativo finanziamento che l’amministrazione conta di reperire dai fondi derivanti dal bando per le aree degradate. Prevede il restauro della pannellatura prefabbricata, l’eliminazione degli infissi attuali e la loro sostituzione con profili in pvc e vetri di sicurezza termici, l’impermeabilizzazione della copertura e la tinteggiatura interna. Importo complessivo di 170.000 euro.

Sono inoltre in fase di progettazione l’adeguamento della scuola elementare “Masaccio” e della scuola materna e nido “Modesta Rossi”: in entrambe saranno consolidati i solai. I due progetti verranno in parte finanziati con il bando per le aree degradate. Sempre in dirittura di arrivo un ulteriore progetto per la sistemazione dell’aula insegnanti della scuola media “Margaritone” e quello per il rifacimento dei bagni e degli spogliatoi della palestra della scuola media “Vasari”.

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising