Firenze Vendite immobiliari, Grassi (Frs-SI): “Il Comune fa cassa e rinuncia a 60 case da usare per sfrattati e per chi è in graduatoria per una casa popolare”

da
Advertising

“Il Comune di Firenze svende ancora una volta il patrimonio pubblico. Ben 60 case nel prestigioso centro storico della città. Il ricavato? Solo 4 milioni di euro. E’ una vergogna”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, interviene durante la seduta del Consiglio comunale. E attacca: “L’assessore Gianassi ha affermato che queste abitazioni non possono essere usate per finalità sociali, forse si dimentica che ci sono sfratti ogni giorno e che potrebbero essere utilizzate per rispondere a questa emergenza”.

“Si tratta di case che, fino a qualche mese fa, ospitavano inquilini che avevano i requisiti per un alloggio popolare e che sono stati liberati per preparare il terreno per la vendita. Perché – continua Grassi – si rinuncia a destinare questi immobili per gli sfrattati o per chi è in graduatoria per un alloggio erp?”

“Un’operazione di pura follia – conclude il capogruppo dell’opposizione – in un periodo così delicato per la situazione delle abitazioni a Firenze. E’ questa l’attenzione al sociale e al disagio economico che ha l’amministrazione comunale?”. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising