[ REGIONE TOSCANA ] Nasce il primo SUAP integrato per le imprese toscane. A Empoli il progetto pilota

da
Advertising

FIRENZE – Dialogo più veloce ed efficiente tra imprese e pubblica amministrazione e un passo ulteriore verso la semplificazione amministrativa. Grazie alla completa integrazione tra le piattaforme informatiche della Camera di Commercio di Firenze e della Regione Toscana, tutti i Comuni della provincia avranno la possibilità di coordinare e gestire in maniera telematica e uniforme gli adempimenti richiesti per la creazione e l’esercizio dell’attività d’impresa, in particolare quelli verso i SUAP, gli Sportelli Unici delle Attività Produttive.

L’iniziativa, che vede come progetto pilota il Comune di Empoli, consente di fatto agli imprenditori (o i professionisti delegati) di fare uso di sistemi informatici integrati che, nel rispetto di quanto previsto dalla norma, permettono di completare con facilità e senza duplicazione di pratiche gli adempimenti relativi a Segnalazione di Inizio Attività (SCIA) e Comunicazione Unica.

«Se c’è una cosa inaccettabile per cittadini e imprese, è trovarsi di fronte ad amministrazioni pubbliche che non si parlano e non collaborano. E semplificazione è una parola vuota se non si traduce in procedure veloci, efficienti e dialoganti – dice Vittorio Bugli, assessore alla presidenza della Regione Toscana -. Il progetto che viene presentato oggi unisce le piattaforme digitali della Regione e delle Camere di Commercio e consentirà di svolgere più facilmente e rapidamente le pratiche necessarie per l’avvio di attività produttive. Da tempo la Toscana lavora per armonizzare a livello regionale il sistema dei SUAP, come richiesto anche dalle associazioni di categoria: 278 Comuni ora hanno la medesima interfaccia Suap. Il progetto pilota che vede protagonista il Comune di Empoli darà a questo processo virtuoso una spinta ulteriore».

«Da oggi – commenta Paolo Ghezzi, direttore generale di InfoCamere – le piattaforme informatiche messe a disposizione dalla Camera di Commercio di Firenze e dalla Regione Toscana si parlano semplificando il rapporto tra impresa e pubblica amministrazione. Attualmente, la piattaforma SUAP del sistema camerale, realizzata da InfoCamere, è diffusa in più di 3.500 Comuni sul territorio nazionale. In Toscana, dove è presente il sistema SUAP della Regione, l’introduzione dell’interoperabilità tra piattaforme è determinate per aggiungere un ulteriore tassello verso la semplificazione amministrativa. L’iniziativa odierna – continua Paolo Ghezzi – è un esempio virtuoso di collaborazione tra istituzioni e conferma la volontà del sistema camerale di contribuire allo sviluppo e alla digitalizzazione delle imprese del Paese».

«Il nostro obiettivo è semplificare la vita delle imprese; un rapporto semplice e snello con la pubblica amministrazione sappiamo che è uno dei temi cardine per gli imprenditori e che ancora c’è tanto da lavorare, ecco, il progetto del SUAP integrato va proprio in questa direzione – dice Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze -. Siamo contenti che Empoli abbia giocato insieme a noi la carta dell’innovazione per prima, adesso auspichiamo che questo modello virtuoso possa essere replicato in tutti gli altri comuni dell’area metropolitana nel più breve tempo possibile».

«Dal rischio paventato di chiusura dello sportello della Camera di commercio a Empoli all’apertura di un nuovo servizio – dice Brenda Barnini, sindaco di Empoli -. Il SUAP del comune di Empoli che ogni anno gestisce più di duemila pratiche non sarà più solo collegato con la piattaforma Star della regione Toscana ma anche con il sistema gestionale della Camera di commercio. Quindi non solo Camera di commercio rimane sul territorio ma saremo i primi in Toscana a sperimentare un’innovazione informatica destinata a semplificare la vita alle imprese e far loro risparmiare tempo. Ringrazio il presidente Bassilichi e l’assessore regionale Bugli per aver accettato la sfida ed aver fatto lavorare le strutture tecniche ad una soluzione nuova. Ringrazio poi l’assessore Antonio Ponzo per aver seguito da vicino ogni passaggio di questo percorso e rappresentato egregiamente le esigenze del nostro Comune».

Di fatto, per gli imprenditori, l’iter di compilazione e trasmissione delle pratiche con gli enti viene agevolato con riduzione dei tempi: un’unica pratica viene inviata automaticamente a tutti gli enti coinvolti, in primis i Comuni mediante i SUAP.

Tra i vantaggi derivanti dell’iniziativa, oltre alla velocità di gestione delle pratiche, ne beneficia anche l’adempimento riguardante la «costituzione d’impresa»; per un imprenditore avviare un’attività economica in Toscana da oggi è più agevole e veloce.

Importanti anche i benefici per il fascicolo d’Impresa, che rappresenta la storia di ogni attività economica del territorio e che sarà di fatto costruito anche con tutti quei dati che gli imprenditori comunicheranno grazie a questa novità.

Fonte: Regione Toscana

Advertising