[REGIONE UMBRIA] SANITÀ: “CONOSCERE LE MISURE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA ADOTTATE DAI DIRETTORI GENERALI” – SQUARTA (FDI)…

da
Advertising

Il consigliere regionale Marco Squarta (FdI) annuncia un’interrogazione all’assessore alla sanità Luca Barberini per conoscere “nel dettaglio quali misure di razionalizzazione della spesa sono state adottate dai direttori generali della Sanità e che effetti hanno avuto sui servizi offerti ai cittadini”. Squarta ricorda che i magistrati contabili, nella loro relazione sul rendiconto 2016, parlano di “possibile conflitto d’interesse”.

(Acs) Perugia, 12 luglio 2017 – Il consigliere regionale Marco Squarta (Fratelli d’Italia) annuncia un’interrogazione all’assessore alla sanità, Luca Barberini, per conoscere “nel dettaglio quali misure di razionalizzazione della spesa sono state adottate dai direttori generali della Sanità e che effetti hanno avuto sui servizi offerti ai cittadini”.

“Sulla scorta delle perplessità esternate dalla Corte dei Conti nel recente giudizio di parificazione del rendiconto generale della Regione Umbria – spiega Squarta – chiedo alla Giunta di spiegare quali sono gli obiettivi di contenimento della spesa sanitaria basati sulla personalizzazione del risultato dei direttori generali che percepiscono incentivi quando riescono a ridurre i costi”. E secondo Squarta ciò costituisce un rischio per gli umbri “in quanto il livello dei servizi pubblici offerti, proprio per l’obiettivo di contenimento suggerito dai dirigenti, potrebbe abbassarsi”.

“È necessario – aggiunge – eseguire un controllo sulla qualità dei servizi resi anche mediante il coinvolgimento degli utenti che sono i primi testimoni dell’effettiva riuscita del progetto. Eventuali tagli indiscriminati o azzardati sulle spalle della gente che vede contrarsi la qualità dei servizi, a fronte di benefici economici dei soli dirigenti, potrebbero risultare pericolosi quanto ingiusti. Non a caso – conclude Squarta – i magistrati contabili, nella loro relazione, parlano di ‘possibile conflitto d’interesse’”. RED/pg

Fonte: Regione Umbria

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.