Firenze Calendario estivo ricco di concerti per il conservatorio di Oberlin

da
Advertising

Anche quest’anno il Conservatorio americano di Oberlin, in città per il suo programma di studi estivo, proporrà un calendario ricco di concerti ad Arezzo e dintorni, tutti a ingresso gratuito.

Il primo è in calendario per venerdì 28 luglio alle 21 presso il cortile di palazzo comunale e vedrà rappresentata la celebre opera di Domenico Cimarosa, “Le Astuzie Femminili”.

“È sempre un piacere poter dare notizia dell’inizio degli studi didattici e dei concerti ad Arezzo del Conservatorio di Oberlin. Gli eventi in città saranno anche al Teatro Petrarca e nel chiostro del Comune mentre quelli che non si svolgeranno ad Arezzo testimoniano comunque il forte legame con il territorio. E’ una delle numerose iniziative estive legate alla cultura musicale mentre questa collaborazione conferma anche la saldezza dei rapporti tra Arezzo e gli Stati Uniti, rapporti che vorremmo fossero sempre più sviluppati” – ha affermato il sindaco Alessandro Ghinelli.

“E’ il decimo anno che Oberlin torna ad Arezzo ed è un anno particolare perché apre di nuovo la città a una dimensione internazionale rispetto alla formazione musicale. Arezzo, lo ribadisco, non è solo la città della musica, ma della formazione musicale. Sarà bello vedere anche le scuole di musica della città esibirsi negli spettacoli” – ha commentato l’assessore Lucia Tanti.

“Il Conservatorio Musicale di Oberlin ha scelto per il decimo anno consecutivo Arezzo per il suo programma estivo di studi. Presente in città con più di 40 studenti, dai 17 ai  26 anni, e 30 direttori e professori, l’Oberlin Conservatory School of Music metterà in scena dal 28 luglio al 7 agosto opere liriche, con le relative repliche, in ambientazioni suggestive a cavallo fra Arezzo, Laticastelli (Rapolano) e Cennina. Un ringraziamento particolare a Luciano Tagliaferri, rettore del Convitto, per la collaborazione” – ha spiegato il direttore artistico del Conservatorio Daune Mahy.

Dopo “Le Astuzie Femminili” il 28 e 30 luglio, ecco “Serse” di G. F. Handel il 3 e 5 agosto in piazza della Badia, il “Don Giovanni” di W. A. Mozart il 4 e 6 agosto al Teatro Petrarca, le performance soliste degli “Emerging Artists” il 2 agosto sempre al Teatro Petrarca, i concerti lirici di Cennina e Laticastelli, nei giorni 22 luglio e 5 agosto. Infine, il “Grand Gala Concert” che si terrà il 7 agosto nel cuore di Arezzo, nella suggestiva piazza Grande.

Tutti gli eventi sono realizzati con il patrocinio del Comune di Arezzo e in collaborazione con l’orchestra A.Gi.Mus. Con quest’ultima e con l’associazione Le 7 Note dal 2011 è cominciata una collaborazione continuativa con l’Oberlin College per una serie di produzioni e stage di perfezionamento in ambito operistico, parte del progetto “Oberlin in Italy”.

“E’ un grande piacere poter collaborare da tanti anni con questo progetto che ha il merito di fare rete, coinvolgendo tanti musicisti locali e premiando, nel panorama toscano, la città di Arezzo come centro di produzione operistica” ha commentato Giulia Nuti de Le 7 Note.

Il Conservatorio di Oberlin, fondato nel 1865, è quello che da più tempo e con maggiore continuità opera negli Stati Uniti. Tra i suoi banchi si sono formate celebrità conosciute in tutto il mondo fra cui, per indicarne alcune, la mezzosoprano Denyce Graves, il violoncellista Steven Isserlis e il direttore d’orchestra David Zinman. Il programma di studi sulla lingua, la cultura e la musica italiane che il conservatorio organizza ad Arezzo, è ideato e promosso dal direttore artistico Daune Mahy e dal direttore esecutivo Scott Skiba.

 

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising