[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Formazione: Panariti, qualificati 295 operatori socio-sanitari

da
Advertising

Trieste, 12 lug – A seguito delle sessioni d’esame per il
conseguimento della qualifica di operatore socio-sanitario (Oss),
da maggio ad oggi hanno completato il percorso formativo e
sostenuto l’esame già 295 operatori.

Si tratta sia di personale già in possesso di crediti formativi e
lavorativi e che ha potuto frequentare i corsi delle misure
compensative (210 soggetti) sia di nuovi operatori (85) idonei ad
essere impiegati da subito nei servizi sanitari, socio sanitari e
socio assistenziali pubblici e privati che necessitano di Oss.

L’assessore regionale alla Formazione, Loredana Panariti, esprime
soddisfazione per questi primi risultati ora che sono terminati
14 dei 34 corsi avviati nell’anno formativo 2016-17 ed i
rimanenti si concluderanno nei prossimi mesi.

“Grazie all’impegno di tutti, prevediamo che entro l’anno
conseguiranno la qualifica ancora 400 persone”, sottolinea
Panariti, citando enti di formazione, aziende sanitarie, servizi
sociali e strutture residenziali e semi-residenziali per anziani
e disabili che su tutto il territorio regionale ospitano allievi
e allieve in tirocinio, ma anche docenti, tutor, supervisori,
commissioni esaminatrici e gli stessi allievi.

Delle quasi 700 persone che si qualificheranno entro l’anno, ben
250 sono nuovi Oss che, con la qualifica conseguita, potranno
accedere al mercato del lavoro in un settore, quello dei servizi
socio-sanitari, che in questi anni ha mantenuto un trend positivo
per quanto riguarda l’occupazione.

Panariti ricorda infine che, per quanto riguarda gli Oss da
preparare nell’anno formativo 2017-18, la Giunta regionale ha già
approvato il rifinanziamento del programma specifico nell’ambito
della Pianificazione periodica delle operazioni (ppo) del
Programma operativo regionale (Por Fse) 2014-20.

Con le risorse del Fondo sociale europeo, pari a 1,560 milioni di
euro, sarà quindi possibile avviare entro il prossimo autunno
almeno 12 corsi e sostenere anche la partecipazione all’attività
formativa delle persone interessate con l’erogazione di
un’indennità di frequenza durante il periodo di tirocinio.

La realizzazione di questi nuovi interventi formativi consentirà
di qualificare altri 300 nuovi operatori che, sommati ai 250
allievi che stanno completando la loro formazione, potranno
concorrere a soddisfare sia la domanda sia l’offerta di lavoro
nel settore. L’apertura delle iscrizioni per i nuovi corsi è
prevista per il mese di ottobre.

ARC/COM/fc

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising