[REGIONE EMILIA ROMAGNA] Sviluppo e innovazione: dalla Regione 1,5 milioni per la Farmacia oncologica per la Romagna

da
Advertising

La struttura Irst di Meldola realizzata con i contributi della legge sulla attrattività

Irst di Meldola Farmacia oncologica 1 18-07-2017Un centro per l’innovazione e lo studio di nuove soluzioni tecnologiche con la messa a punto di sofisticate applicazioni robotizzate e di ingegneria logistica. È questa la nuova Farmacia oncologica dell’Istituto tumori della Romagna (Irst) Irccs il cui progetto – presentato questa mattina a Meldola con l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi – sta entrando nella fase esecutiva.

L’intero progetto, vedrà investiti oltre 4,5 milioni di euro, di cui 1,5 milioni dalla Regione attraverso un bando per l’insediamento e lo sviluppo di imprese previsto dalla Legge regionale sull’attrattività (14/2014) per la promozione degli investimenti in Emilia-Romagna. Sono 25 i professionisti che saranno assunti per raddoppiare praticamente tutte le attività di produzione e ricerca.

La struttura troverà spazio in una nuova palazzina di 3 piani per 900 metri quadri complessivi, la cui costruzione partirà a breve in un’area distante poche centinaia di metri dal Centro oncologico di Meldola per concludersi e diventare completamente operativa entro il 2020. Grazie ad una produzione attesa, almeno nel primo periodo d’esercizio, di circa 100mila allestimenti, sia aderenti a protocolli consolidati sia sperimentali, la Farmacia oncologica servirà le sedi Irst Irccs e le strutture oncologiche ed ematologiche dell’Azienda Usl della Romagna. La sua prima funzione sarà, infatti, quella di rispondere alle esigenze terapeutiche di tutta la Romagna, convogliando da una sola sede quanto oggi è prodotto e confezionato in Irst Meldola e presso gli ospedali di Ravenna e Rimini.Irst di Meldola Farmacia oncologica 4 18-07-2017

Oltre all’applicazione dei livelli produttivi più alti, la nuova Farmacia oncologica Irst Irccs mira a porsi quale riferimento per l’innovazione, collettore per altri Istituti di ricerca e imprese specializzate. In particolare, nell’Irst di Meldola, saranno ulteriormente coltivati ambiti già oggi d’elezione, come l’individuazione di nuove soluzioni tecnologiche per la realizzazione di terapie radiometaboliche e lo sviluppo di sistemi robotizzati per una sempre maggiore automazione delle preparazioni oncologiche e dei radiofarmaci. La nuova Farmacia, un unicum in Italia per bacino di popolazione servito (oltre un milione e 100mila abitanti) e servizi coinvolti, sarà anche banco di prova per soluzioni d’ingegneria gestionale capaci di razionalizzare sempre più i processi.

 

Fonte: Regione Emilia Romagna

Advertising