[REGIONE UMBRIA] QUESTION TIME (5): “ATTIVAZIONE COLLEGAMENTO AEREO CONTINUATIVO PERUGIA-MADRID” – A RICCI (RP) HA RISPOSTO L&#…

da
Advertising

(Acs) Perugia, 18 luglio 2017 – Nella seduta odierna dell’Assemblea legislativa, dedicata alla discussione delle interrogazioni a risposta immediata (question time), il consigliere regionale Claudio Ricci (RP) ha chiesto all’assessore Fabio Paparelli se “negli intendimenti strategici della Sase, la società di gestione dell’aeroporto internazionale dell’Umbria, in correlazione al piano di marketing operativo della Giunta, vi sia l’attivazione della linea aerea Perugia-Madrid, con modalità continuativa annuale”.

A giudizio di Ricci l’attivazione di una linea aerea low cost Perugia-Madrid è giustificata dal fatto che  “il 61 per cento degli italiani che decide di andare all’estero sceglie la Spagna ed il 58 per cento degli spagnoli sceglie l’Italia. Dati, questi, che nel 2016 hanno avuto una crescita del 10 per cento. L’attivazione di tale tratta – ha spiegato –  non è legata solo alle valenze collegate ai flussi turistici estivi ma, più in generale, per le connessioni socio economiche che si attiverebbero con Madrid. La capitale spagnola, infatti, è un nodo trasportistico di rilievo, europeo e internazionale, anche per le destinazioni dei flussi di pellegrini, diretti a Santiago De Compostela, o provenienti dal sud America per l’Italia”. 

Nella sua risposta l’assessore Fabio Paparelli ha sottolineato che “il piano annuale delle attività di promozione turistica integrata 2017 non include indicazioni specifiche sulle rotte da attivare o sostenere, mentre vengono indicati i mercati obiettivo esteri sui quali si concentra l’attività di promozione e comunicazione. Attualmente i mercati obiettivo sono stati individuati sulla base di un dato storico relativo ai flussi turistici dei paesi di provenienza e tenendo conto dei maggiori trend sui mercati emergenti. In particolare i paesi obiettivo individuati sono Belgio, Paesi Bassi, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Cina, Francia, Scandinavia, Irlanda, Austria, Svizzera e Polonia. La Spagna non è stata al momento inserita tra i mercati obiettivo perché attualmente rappresenta il 13esimo paese per provenienza dei flussi turistici in entrata. Rappresenta dunque un mercato di incoming interessante per il futuro. Tuttavia la Spagna ha rappresentato nel passato un buon bacino di traffico per il nostro aeroporto regionale”. Dopo aver spiegato che negli ultimi anni sono stati messi a punto alcuni collegamenti natalizi e pasquali che, nonostante un buon riscontro di traffico, non si sono però sviluppati in rotte a maggiore stagionalità, Paparelli ha spiegato che “una svolta su questa vicenda  è arrivata con la visita privata in Umbria del Ceo di Air Europa  e del gruppo Globalia Travel Idalgo. Air Europa è il terzo vettore spagnolo per traffico di passeggeri con base operativa a Madrid e con una flotta di circa 50 aeromobili e un network internazionale che copre i principali mercati delle Americhe. Una prima trattativa era stata avviata con il management in occasione dell’accordo tra il vettore spagnolo e la Ryanair per la commercializzazione integrata dei propri voli. La trattativa è stata pertanto allargata anche a Ryanair, e Sase ha richiesto un incontro per valutare l’avvio della rotta Madrid-Perugia già dalla prossima estate 2018. l’obiettivo è di assicurare un volo bisettimanale operato a metà giornata in modo da agevolare possibili connessioni con il network intercontinentale del vettore e favorire l’arrivo di turisti dai principali mercati del Centro e Sud America. Questo porterebbe anche la possibilità di accordi commerciali con il tour operator Travelplan, controllato da Globalia, al fine di inserire l’Umbria nei loro pacchetti dedicati all’Italia e destinati ai clienti latino-americani. Quindi, pur non essendo ora nel piano annuale delle attività di promozione turistica perché non rappresenta un mercato obiettivo, sul collegamento con la Spagna stiamo lavorando per il 2018 perché è un mercato in espansione verso l’Umbria e che valutiamo con grande attenzione poiché  si sta puntando sui ‘prodotti religiosi-spirituali’ come quello dei cammini”.

Nella replica, Ricci ha detto di prendere atto che “negli impegni strategici per il 2018 viene prevista la connessione con Madrid. È importante insistere nei ‘low cost’ perché sono, di fatto, vettori tour operator che trasportano passeggeri con un pacchetto turistico acquistato”. AS/ 

Fonte: Regione Umbria

Advertising